REGIONALI 2010: NEL LAZIO A RISCHIO LA SALUTE.VOTIAMO EMMA BONINO

482f1244061f8_normal.jpg (520×423)

DI WILDGRETA

Il rischio è altissimo: nucleare e inceneritori già previsti nel Lazio dal governo, rischiano di diventare realtà anche se la Polverini cerca di non parlarne.Sa che sono argomenti poco popolari, e così si dichiara genericamente contraria al nucleare nel Lazio, e nulla dice sugli inceneritori di cui, invece, parla spesso Alemanno, “Dobbiamo farne uno a Roma”. Se uniamo questi due elementi, appare chiaro che l’unico modo per scongiurare il pericolo è quello di non votare la Polverini, a prescindere dalle appartenenze politiche. Poi dobbiamo parlare della privatizzazione dell’acqua, che avverrà con la vittoria della destra. Insomma, tre modi per guadagnare sulla pelle della gente.

Nel Lazio saremo così sprovveduti da dare la vittoria alla Polverini? Speriamo di no.Intanto vi invito a leggere questo articolo a firma di una candidata IDV, Roberta Lerici:

REGIONALI LAZIO, IN GIOCO LA NOSTRA SALUTE: CENTRALI NUCLEARI E UN INCENERITORE SE VINCE LA POLVERINI

ELEZIONI 2010, APPELLO AGLI ASTENSIONISTI:PERCHE’ BISOGNA ANDARE A VOTARE

voglia-di-astensionismo-nella-terra-dei-rifiuti.jpg (448×336)

DI WILDGRETA

Leggete i programmi dei partiti, la biografia dei candidati, cosa si propongono di fare, insomma impegnate qualche ora del vostro tempo ad informarvi e poi decidete chi votare.Guardate alle persone e ai partiti, perchè molte delle persone che eleggerete non decideranno autonomamente nei prossimi cinque anni, ma seguiranno le indicazioni dei loro partiti.Il no della Polverini al nucleare nel Lazio, per esempio, è ridicolo visto che il governo centrale ha già iniziato i sopralluoghi a Montalto di Castro.E poi cosa significa, “No al nucleare nel Lazio”? Che in altre regioni va bene? E’ questo un modo corretto di fare politica? Questa e tante altre domande bisognerebbe porsi prima di andare a votare, ricordandosi che il “partito dell’astensione” non potrà mai decidere nulla.

SIETE CONTRO IL NUCLEARE?

PENSATE CHE GLI INCENERITORI SIANO PERICOLOSI PER LA SALUTE?

VOLETE CHE L’ACQUA NON VADA IN MANO AI PRIVATI?

NON VOLETE PIU’ PAGARE SVAGHI E MALAFFARE DI UOMINI POLITICI SENZA SCRUPOLI?

VOLETE CHE L’INFORMAZIONE TORNI AD ESSERE LIBERA?

ALLORA DOVETE ANDARE A VOTARE

NON LASCIATE CHE LE STESSE PERSONE VENGANO ELETTE DI NUOVO

Sardegna: Servono nove esperti per conservare la Gallina Prataiola, e un miracolo per salvarsi dalle centrali nucleari

https://i1.wp.com/www.conchidortos.org/fotos/prima2007/prima2007.gallina.jpg

La Regione Sardegna seleziona  nove esperti per il progetto “Life-gallina prataiola”
Lista dei siti ancora top secret, ma la Sardegna rischia di avere una centrale in breve
di Wildgreta

Le diverse facce dell’ambientalismo a volte generano strani mix. Nella stessa giornata, infatti, apprendiamo che il governo a quasi terminato la stesura del decreto che cancellerà il referendum con cui i cittadini italiani hanno detto no al nucleare e che, probabilmente, uno dei siti prescelti per almeno una delle centrali è proprio in Sardegna.Secondo l’esperto Boschi, che fu chiamato in audizione al ministero dell’ambiente poco tempo fa, anzi, la Sardegna sarebbe la regione ideale per costruirle tutte e quattro.Cappellacci si dice contrario, ma era contrario anche allo spostamento del G8 a sappiamo com’è andata a finire.
Allo stesso tempo, però, l’assessorato della difesa all’ambiente della regione Sardegna, oggi ha pubblicato un interessante bando di concorso per 9 esperti che dovranno occuparsi della salvaguardia della “gallina prataiola”. In effetti, riflettendo meglio, per la prataiola sono sufficienti 9 esperti, mentre gli uomini dovranno sperare in un miracolo per salvarsi da una centrale nucleare nell’isola tanto cara a Berlusconi.Vedremo che sviluppi avrà la vicenda e, intanto, sorridiamo per non scoppiare in lacrime…
(di seguito gli articoli)
Selezione di nove esperti per il progetto “Life-gallina prataiola”
L’Assessorato della Difesa dell’ambiente ha pubblicato un avviso di selezione per titoli e colloquio di nove esperti per la costituzione della struttura di coordinamento generale, tecnico-scientifico e amministrativo del progetto Life07 “Azioni di gestione per la conservazione della gallina prataiola (tetrax tetrax) nelle steppe della Sardegna”. Leggi il seguito di questo post »

BERLUSCONI: NUCLEARE E REGALI TOSSICI ALLE GENERAZIONI FUTURE

nucleare_20061

di Wildgreta

Berlusconi stringe da solo un accordo con la Francia, ma non avrà il tempo di vedere i frutti di questo accordo. La tecnologia francese è obsoleta, la ” terza generazione” di nucleare ha trent’anni. E’ allo studio la quarta generazione, ma non è pronta. Berlusconi non sa quello che fa e la televisione non dà informazioni corrette. Leggete questo articolo che contiene anche la spiegazione di Antonio Di Pietro, e pubblicizzatelo in rete. Grazie. ECCO L’ARTICOLO:

BALLE NUCLEARI

Meno male che Berlusconi ce lo ha detto prima che fosse troppo tardi

«Permetteremo le intercettazioni solo per terrorismo e criminalità organizzata»

Berlusconi: «Se vengo ancora intercettato ed escono registrazioni, lascio l’Italia»

«Se le tasse sono troppo alte, è giusto mettere in atto l’evasione o l’elusione fiscale»

ROMA – «Continuo a usare il telefonino con la più ampia libertà, ma se escono di nuovo fuori registrazioni lascio questo Paese». Lo ha minacciato Silvio Berlusconi al congresso dell’Ance (Associazione nazionale costruttori edilizi) spiegando di avere pronta una legge. «Permetteremo le intercettazioni solo per reati di terrorismo e criminalità organizzata». Il nuovo provvedimento prevederà «cinque anni di carcere per chi le ordina, per chi le fa e per chi le diffonde, oltre a multe salatissime per gli editori che le pubblicano». «SE TASSE ALTE, GIUSTA EVASIONE» – Secondo Berlusconi il prelievo fiscale corretto si aggira intorno a un terzo del reddito, se invece le «tasse sono tra il 50 e il 60% come accade per le imprese, è giustificato mettere in atto l’elusione o l’evasione». PONTE MESSINA – «Vogliamo avere l’orgoglio di realizzare un’opera così importante, tutta con il lavoro italiano», ha detto il Cavaliere a proposito del ponte di Messina. «Ero riuscito ad avere il 20% dei finanziamenti dall’Unione europea, ma lo abbiamo perso. Spero di poterlo riavere». NUCLEARE – «Il nucleare sarà il sistema del futuro anche perché i combustibili fossili, da cui oggi dipendiamo, finiranno», ha previsto il candidato premier del Popolo delle libertà. «Per andare avanti dobbiamo partecipare alla ricerca sul nucleare di quarta generazione». RUSSIA – «Ho avuto un ruolo di una certa importanza nel riavvicinamento della Russia agli Stati Uniti e dell’Europa. La politica internazionale in questo momento è in un periodo veramente difficile: con le dichiarazioni di Bush, che vuole Ucraina e Georgia nella Nato, la Russia si sente circondata e rischiamo, dopo che abbiamo fatto tanti sforzi per farla diventare parte dell’occidente, di rovinare tutto», ha affermato Berlusconi. 

REAZIONI – Immediate le reazioni alle parole di Berlusconi, in modo particolare al suo accenno all’evasione fiscale. Il candidato premier dell’Udc Pier Ferdinando Casini ha detto che «una classe politica che giustifica l’evasione è irresponsabile. È vero che le tasse sono troppo alte, ma chi giustifica l’evasione fiscale e si propone di governare il Paese è un pericolo pubblico». Giovanni Russo Spena (Sinistra Arcobaleno): «È fuori dal mondo che un candidato premier affermi che è comprensibile l’evasione fiscale». Domenico Proietti, segretario confederale della Uil: «Niente può giustificare l’evasione fiscale»
Corriere della Sera 02 aprile 2008

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: