COSA VUOL DIRE BUNGA BUNGA

SILVIO, NOEMI,PATRIZIA, MANILA,VILLA CERTOSA:CARTOLINE DALL’INFERNO

Immagine di Roberto Corradi

Berlusconi, intervista Chi: Qualcuno ha dato mandato benissimo retribuito alla signora D’Addario”

D’Addario,intercettazioni:”Tu sei come Noemi, che gli può far male..”

D’Addario-Gate parla il trans Manila:”Non vorrei che la D’addario fosse stata costretta”

Di Pietro:”Minzolini va licenziato”

NOEMI/BERLUSCONI, SALDI ANTICIPATI: IL PD PROPONE SOLO 6 DOMANDE

http://aquilarco.files.wordpress.com/2009/03/saldi.jpg

DI WILDGRETA

Il PD riesce sempre a distinguersi per efficacia di proposte. Infatti, stasera leggo che sarebbe orientato a non aderire alla proposta di una mozione di sfiducia per il Premier fatta da IDV, preferendo una sorta di sconto-pre elettorale: solo 6 domande a cui il premier dovrebbe rispondere in parlamento, al posto delle famose dieci proposte da Repubblica. Chissà quali domande sceglierà il PD. Nel frattempo, Casini consiglia a Franceschini uno psicoanalista.

Ecco l’articolo:

Noemi, Berlusconi: spiegherò tutto. Casini consiglia uno psicoanalista a Franceschini

Berlusconi: “La verità su Noemi potrei dirla in Aula”.

Noemi-Letizia

Il caso Letizia «In questa storia nulla che non sia pulito»

Il premier: per l’opposizione sarà un boomerang

ROMA — La verità su Noe­mi non è ancora emersa. Lo dice Silvio Berlusconi. Ag­giunge che la «vera situazio­ne », la natura dei rapporti che ha intrattenuto in questi anni con la famiglia di Caso­ria, potrebbe essere oggetto di un suo intervento in Parla­mento: «Sono tentato di anda­re a riferire in Aula, ma ci de­vo riflettere, in ogni caso non sarà subito…».
Il presidente del Consiglio apre di fatto la campagna elet­torale in vista delle elezioni europee con una serie di in­terviste a tv locali e ad alcune radio. Lo fa a Palazzo Grazio­li, nel suo studio, in una gior­nata caldissima che trascorre interamente in casa, per il se­condo giorno consecutivo. Parla di politica, dell’opposi­zione, di riforme istituziona­li, ma alla fine tocca anche l’argomento che ha causato la rottura con la moglie: l’amici­zia con la famiglia della ragaz­za napoletana, la natura dei rapporti con Noemi Letizia.
Sull’argomento il premier ha una strategia, che ha una scansione temporale: «Prima li lascio andare avanti, per­ché così si mostrano per quel­lo che sono. E sarà un boome­rang tale che si vergogneran­no, e perderanno consenso e la stima degli elettori, perché in tutta questa vicenda non c’è nulla che non sia più che pulito». Il riferimento è all’op­posizione, a chi lo attacca toc­cando un argomento della sua vita privata, a chi insinua che nella frequentazione con la ragazza che aspira a fare la velina ci sia qualcosa di torbi­do o poco chiaro: «Il compor­tamento di molti giornali è veramente indegno, ignobile e direi sconcio, e quando la gente si accorgerà di quale è la vera situazione ci saranno molte persone che si dovran­no vergognare». Leggi il seguito di questo post »

“Berlusconi Rispondi”: Le dieci domande su Letizia

https://i2.wp.com/www.iochatto.com/wp-content/uploads/2009/04/noemi-letizia.jpg

Il rosario di incoerenze che si incardina sulla questione politica posta da farefuturo e dalla signora Lario (come Berlusconi seleziona le classi dirigenti) sollecita di rivolgere a Berlusconi dieci domande:

1. Quando e come Berlusconi ha conosciuto il padre di Noemi Letizia, Elio?

2. Nel corso di questa amicizia, che il premier dice “lunga”, quante volte si sono incontrati e dove e in quale occasioni?

3. Ogni amicizia ha una sua ragione, che matura soprattutto nel tempo e in questo caso – come ammette anche Berlusconi – il tempo non è mancato. Come il capo del governo descriverebbe le ragioni della sua amicizia con Benedetto Letizia?

4. Naturalmente il presidente del Consiglio discute le candidature del suo partito con chi vuole e quando vuole. Ma è stato lo stesso Berlusconi a dire che non si è occupato direttamente della selezione dei candidati, perché farlo allora con Letizia, peraltro non iscritto né militante né dirigente del suo partito né cittadino particolarmente influente nella società meridionale?

5. Quando Berlusconi ha avuto modo di conoscere Noemi Letizia?

6. Quante volte Berlusconi ha avuto modo di incontrare Noemi e dove?

7. Berlusconi si occupa dell’istruzione, della vita e del futuro di Noemi. Sostiene finanziariamente la sua famiglia?

8. E’ vero, come sostiene Noemi, che Berlusconi ha promesso o le ha lasciato credere di poter favorire la sua carriera nello spettacolo o, in alternativa, l’accesso alla scena politica e questo “uso strumentale del corpo femminile”, per il premier, non “impoverisce la qualità democratica di un paese” come gli rimproverano personalità e istituzioni culturali vicine al suo partito?

9. Veronica Lario ha detto che il marito “frequenta minorenni”. Al di là di Noemi, ci sono altre minorenni che il premier incontra o “alleva”, per usare senza ironia un’espressione della ragazza di Napoli?

10. Veronica Lario ha detto: “Ho cercato di aiutare mio marito, ho implorato coloro che gli stanno accanto di fare altrettanto, come si farebbe con una persona che non sta bene. E’ stato tutto inutile”. Geriatri (come il professor Gianfranco Salvioli, dell’Università di Modena) ritengono che i comportamenti ossessivi nei confronti del sesso, censurati da Veronica Lario, potrebbero essere l’esito di “una degenerazione psicopatologica di tratti narcisistici della personalità”. Quali sono le condizioni di salute del presidente del Consiglio?

Incoerenze di un caso politico:
dieci domande a Berlusconi Leggi il seguito di questo post »

Compleanno di Noemi: il mistero delle foto


Leggi l’articolo e guarda il servizio fotografico:    Il compleanno di Noemi: le foto

wildgreta 5 maggio 2009

Noemi, la diciottenne che ha scatenato Veronica:” Io lo chiamo papi”

«Una sorpresa da “papi”. Eccezionale. Chi se lo scorda più questo diciottesimo compleanno. Ho pianto di gioia. E i miei amici: certo, sapevano che frequento da un po’ il mondo dello spettacolo, ma mai avrebbero immaginato».

Ecco Noemi Letizia, la diciottenne che alla sua festa di compleanno ha visto comparire il premier Silvio Berlusconi, da lei soprannominato «papi» e che ha scatenato le ire di Veronica Lario. «Lo chiamo presidente, ma qualche volta mi scappa papi, secondo al mio papà, ovvio. Quale regalo mi ha fatto? È entrato con quel sorriso e un pacchettino in mano», con all’interno «un collier».

Berlusconi, ha spiegato Noemi, è un amico di famiglia. Però con i genitori «non è che si siano incrociati sul lavoro: mio padre è un dipendente comunale, e poi abbiamo una profumeria alla periferia di Napoli». Per Noemi invece il futuro è lo spettacolo: «Ho partecipato a programmi Rai, ho fatto la valletta, qualche cortometraggio. Ora faccio la ‘gossippinà per una tv locale, Rete A». La politica dunque per adesso può attendere «però sosterrò “papi” fino alla morte», ha detto la ragazza.

«Mi vuole bene come una figlia. E anche io, noi tutti gli siamo legati. Come si fa a non volergli bene? – si chiede Noemi – È un mito, non sapevo che sarebbe comparso così dal buio della sala. Ci sono state urla. Ho guardato mia madre che è sbiancata, tesa ma felice». Erano le 22, ha ricordato la ragazza. «Gli invitati stanno dentro, io arrivo dopo, con l’autista. Una Mercedes bellissima. Mi presentano al microfono, nel buio. Ovazione. Poi vedo mamma con gli occhi che le brillano, mi dice ‘c’è una sorpresà». «Luci spente, si apre la porta, eccolo, vedo papi, il mio secondo papi. Ora sogno di fare la show girl. Perchè io so fare tutto. Una Carlucci, una Cuccarini».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: