GELMINI INCINTA: UNA SCUOLA CALABRESE “PREPARA IL CORREDINO”

https://i0.wp.com/www.bachecaannunci.it/adpics/estate_2009_165459.jpg

DI WILDGRETA

Non voglio togliervi la sorpresa, quindi vi invito a cliccare qui…rimarrete senza parole.

—————————————————————————————————————————–

Annunci

Gelmini, Europee: La strana teoria degli “italiani impermeabili”

http://tuttologia.files.wordpress.com/2008/05/7500_1_sbl.jpg

(Gli italiani nella raffigurazione che ne dà Maria Stella Gelmini)

Europee/ Gelmini:Italiani impermeabili ad accuse contro premier

Maria Stella Gelmini, ritiene che alle prossime elezioni europee gli italiani pronunceranno un “verdetto molto chiaro a favore del governo”

“Elettori non potranno dimenticare” basse insinuazioni sinistra continua  a leggere

IL GRAN MAESTRO UNICO: TORNA LICIO GELLI

 

Di Wildgreta

Ci mancava solo il ritorno di Licio Gelli, per rendere il periodo storico che sta vivendo l’Italia, assolutamente perfetto. Chissà se la povera bresciana Gelmini, quando ha litigato con Tremonti per il taglio dei precari, sapeva che questo era solo l’inizio. Sì, perchè se con i taglii alla scuola si coprono i 2/3 della manovra finanziaria, è anche vero che il programma di impoverimento della scuola pubblica fino al definitivo azzeramento, è proprio il piano della P2. Naturalmente è solo un caso, però se leggete il programma di Rinascita Democratica, troverete inquietanti analogie in tutto ciò che è accaduto in passato e sta accadendo adesso. Gelli, in un’intervista di tre giorni fa, dice che Berlusconi è l’unico in grado di realizzare il suo piano, ma il piano è già in gran parte realizzato. E la povera Maria Star, costretta ad estenunati sedute dal parrucchiere, cosa farà adesso? Per prima cosa non andrà ad un convegno alla Statale la settimana prossima. E’ l’ennesimo che salta, visto che ne ha già cancellati diversi (Palermo, Torino, ecc). Si è mai visto un ministro dell’Istruzione che non può farsi vedere a scuola? Ci penserà Tremonti, oppure non ci penserà nessuno e la povera donna verrà abbandonata al suo destino.

Gelli,il maestro unico
Maria Novella Oppo

Con l’arrivo di Licio Gelli su Odeon, abbiamo scoperto chi era il «maestro unico» il cui ritorno premeva tanto al premier e soci della ex P2. Un vecchio malvissuto, direbbe Manzoni, ma ancora capace di rivendicare il suo indecente passato. Gelli non vuole rinunciare neppure negli ultimi anni a esercitare un ruolo torbido nella peggiore storia italiana. All’editore di Odeon, Raimondo Lagostena Bassi, evidentemente tutto questo non fa schifo e presenta un condannato per gravi reati contro la democrazia come un vecchietto con una memoria storica. Leggi il seguito di questo post »

UNIVERSITA’: TORINO, OCCUPATO PALAZZO NUOVO.E IL 28 ARRIVA LA GELMINI… O ANDRA’ DA RENATO?

(AGI) – Torino, 22 ott – Da ieri sera Palazzo Nuovo, sede universitaria delle facolta’ umanistiche torinesi, e’ stato occupato dagli studenti. L’iniziativa e’ stata decisa dall'”Assemblea No-Gelmini” come ulteriore forma di protesta contro i provvedimenti del Governo.

Leggi il seguito di questo post »

No Gelmini: Mentre a Roma sfilavano in 500.000 il ministro era dal parrucchiere

 

di Wildgreta

Ma sì, mentre fischia-il- vento- e- infuria- la- bufera, meglio andare da Renato-così-carino-e-così-educato. “Renato”, infatti, è il nome del parrucchiere di Maria Star Gelmini, come la chiama Luciana Littizzetto, Il Corriere della Sera riportava la notizia che dava finalmente una risposta alla domanda che ci facevamo un po’ tutti: cosa fa il Ministro mentre in tutta Italia si manifesta contro di lei? E la risposta è: VA DAL PARRUCCHIERE. “E perchè non in un museo?” Si domanda un’insegnante che fra poco sarà in mezzo alla strada. E cosa ci andava a fare in un museo? A farsi insultare dai guardiani precari che hanno una figlia insegnante precaria con un figlio in una scuola con meno di 500 alunni? Era un rischio troppo grosso. Magari, mentre il fido Renato le faceva la messa in piega (a proposito perchè non va da uno bravo?), la Gelmini inviperita avrà fatto una telefonata a Tremonti:” Ma capisci in che razza di situazione mi hai cacciato? Non posso più andare al Ministero perchè ci sono quelli con le forbici enormi, non posso andare nelle scuole perchè sono occupate, non posso andare nelle università perchè mi insultano anche i Rettori, in che razza di guaio mi hai cacciato?!?! Alla Carfagna, in confronto è andata di lusso!”

E Tremonti, dalla sala da tè dove rilegge un suo libro:”E’ un lavoro sporco, baby. Ma qualcuno deve pur farlo”.

Articolo Corriere della Sera: Leggi il seguito di questo post »

Gelmini Mariastella: voto 2-Copiato! Quella riforma è della Moratti

Un'estate al lavoro

di Wildgreta

Questa davvero non ce la aspettavamo da una “secchiona” come la Gelmini. Abbiamo scoperto, infatti, che la sua cosiddetta “riforma della scuola” è copiata da quella della Moratti del 2003. Ma come? Non era rimasta a Roma persino in agosto, per prepararla? Non era comparsa ai primi di settembre, bianca e con le borse sotto gli occhi, mentre i suoi colleghi erano nerissimi e ancora con  il sale tra i capelli? E allora analizziamo il grande bluff del DDL Gelmini, presentato come nuovo ma vecchio e contestato già nel 2003 quando a proporlo fu Letizia Moratti.  Do per scontato che conosciate ormai tutti il DDL Gelmini, per cui riporto sono quelli della Legge Moratti (l’articolo da cui ho estratto queste notizie lo trovate qui e ulteriori documenti qui)

Riforma Moratti anno 2003:

1) Maestro Unico: Leitizia Moratti vuole proporlo già nel 2001 ma dopo aver  ordinato un sondaggio all’ISTAT, rinuncia perchè l’idea risulta sgradita alla maggioranza di genitori e insegnanti  (vedi qui)

 2) Per i docenti in situazione di soprannumerarietà, la riconversione professionale, pena la cassa integrazione ed il licenziamento dopo due anni.

3)  Graduale riduzione ore di insegnamento.L’intento è di portare tutte le cattedre a 18 ore, anche mediante l’individuazione di moduli organizzativi diversi da quelli previsti dai decreti costitutivi delle cattedre. Leggi il seguito di questo post »

“Silvio Berlusconi is a nusiance caller” L’articolo del Times sulla “pornopolitica”


Berlusconi is accused of making raunchy calls about his glamourous minister
Berlusconi’s comments were supposedly about CarfagnaJohn Follain in Rome
Italy’s billionaire prime minister, Silvio Berlusconi, is pressing ahead with a law to ban the publication of taped telephone calls, after being swept up in a new scandal over his attempts to find parts on state television for budding young starlets.

According to reports in the Italian press last week, Berlusconi was heard making spicy remarks in a series of calls recorded by prosecutors in Naples during a corruption inquiry. Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: