Manovra Monti, Camusso : “Un governo tecnico non può riformare le pensioni”

La Camusso attacca: “Pensioni riformate ma un governo tecnico non può farlo”
ll segretario della Cgil, alla manifestazione dei sindacati davanti a Montecitorio contro la manovra, critica l’intervento del governo sulla previdenza: “Per fare le grandi riforme bisogna avere un ampio mandato e consenso elettorale”

18:11 – “Non siamo di fronte a una richiesta di rigore sui conti, ma di un cambiamento strutturale del sistema pensionistico, cosa che un governo tecnico non può permettersi. Per fare le grandi riforme bisogna avere un ampio mandato e consenso elettorale”. Il segretario della Cgil Susanna Camusso, alla manifestazione dei sindacati davanti a Montecitorio contro la manovra, critica l’intervento del governo Monti sulla previdenza. Leggi il seguito di questo post »

REFERENDUM, QUATTRO SI’: TUTTE LE MANIFESTAZIONI

Referendum, ultimo sprint

Settimana decisiva di mobilitazione per i quattro quesiti: sit-in, concerti, appelli e una catena umana per il quorum e per quattro “sì” nell’urna

di CRISTINA ZAGARIA

Referendum, ultimo sprint ecco tutte le manifestazioni

Appelli on line, catene umane, musica e mostre fotografiche per i quattro sì ai referendum: è partita l’ultima settimana di impegno per i Comitati e i movimenti impegnati contro il nucleare e per difendere l’acqua pubblica.

Da oggi su tutte le bacheche di Facebook gira l’appello: «Fate attenzione a non sovrapporre le schede, perché sono come carta copiativa». Oppure: «Questa persona beve vino, ma difende l’acqua pubblica». Messaggi veloci, video virali e un passaparola incessante per votare “sì” e per vincere la sfida del quorum (il 50 per cento più uno dei votanti) per i quattro quesiti a cui sono chiamati a rispondere gli italiani, domenica 12 e lunedì 13 giugno. Si vota per l’acqua pubblica (due quesiti), contro il nucleare, e sul legittimo impedimento.

Nell’agenda cittadina, invece, martedì 7 giugno alle 17, all’Istituto campano per la storia della Resistenza, dell’antifascismo e dell’età contemporanea “Vera Lombardi”, la rivista “Il Tetto”, l’Associazione “La città possibile”, il Cidi Napoli organizzano un incontro-dibattito per discutere dei referendum. Intervengono: Renato Briganti, Donato Ceglie, Pasquale Colella, Guido D’Agostino, Alberto Lucarelli.

Alle 19 al Kestè Lab si inaugura (in largo San Giovanni Maggiore) la mostra fotografica “Una foto per l’acqua!”, a cura di Eliana Esposito, Luciano Ferrara, Mario La Porta, Pino Bertelli.
Leggi il seguito di questo post »

Gli studenti ” assediano” il Senato, seduta sospesa più volte


Martedì 28 Ottobre 2008 18:46
A Torino era prevista la visita della Gelmini all’Unione Industriale, ma la Ministro ha annullato l’incontro, gli studenti avevano programmato di sdraiarsi a terra per simulare la morte dell’università italiana.

di Sandro Carli dal sito www.dazebao.org

E’ Palazzo Madama dove si discute il decreto Gelmini il punto di raccordo del movimento degli studenti. Quelli di Roma, delle scuole medie e delle università sono in prima fila, “assediando” il palazzo dove la maggioranza di governo si appresta ad approvare un provvedimento che devasta tutto il settore dell’istruzione pubblica. Alle manifestazioni che si svolgono nella capitale fanno da ” supporto” quelle che si svolgono in tutto il paese e che raggiungono in queste ore il loro apice, in vista dell’approvazione definitiva al Senato del provvedimento, prevista per mercoledì mattina. Leggi il seguito di questo post »

No Gelmini: Sit in davanti al Senato. In aula manca il numero legale, sospensione fino alle 17,30

 

SCUOLA: SENATO, MANCA NUMERO LEGALE, AULA SOSPESA FINO ALLE 17,30

SCUOLA: UNIVERSITARI RAGGIUNGONO SIT-IN AL SENATO

(ASCA) – Roma, 28 ott – Seduta d’Aula avviata e subito sospesa al Senato per mancanza di numero legale. L’atmosfera tra i senatori, riuniti in assemblea per riprendere l’esame del decreto Gelmini sulla scuola, si e’ rivelata subito molto elettrica. Brusii, irritazione per la lettura del verbale d’Aula, poi la richiesta di verifica del numero legale, avanzata dal senatore Pd Costantino Garraffa. Numero legale che manca, di conseguenza il presidente Renato Schifani ha sospeso l’Aula riconvocandola per le 17,30. A Palazzo Madama e’ giunta anche il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini che non ha pero’ rilasciato alcuna dichiarazione al suo arrivo.

Leggi il seguito di questo post »

Scuola, Decreto Gelmini: il governo chiederà la fiducia

 La ‘preghiera’ degli studenti anti-Gelmini. E sulla riforma scatta la fiducia

ROMA – “Maria Stella d’ignoranza. Il governo e’ con te. Tu sei benedetta da Tremonti e benedetto e’ il trucco dei tuoi tagli”. Il ministro della Pubblica istruzione, Mariastella Gelmini, ispira le ‘preghiere’ dei manifestanti contro la riforma della scuola. Leggi il seguito di questo post »

Riforma Gelmini, manifestazioni: in campo anche Di Pietro

Bocciatura con un solo 5? E’ polemica Gelmini sotto tiro incrociato di Pd, Idv, Cobas

ROMA. 27.09.2008. Si riscalda il clima intorno alla scuola, con le due diverse mobilitazioni del partito democratico e dei Cobas e con le polemiche sul decreto «Gelmini», in particolare sull’articolo 3 (comma 3) del decreto 137 e sulla possibilità di bocciare alle elementari e alle medie anche con un solo 5. Ma sono tante le iniziative anche spontanee contro la «riforma Gelmini», come le firme raccolte a Trieste dal comitato contro il maestro unico. Leggi il seguito di questo post »

1 maggio: Bertinotti contestato a Torino dai centri sociali

Primo Maggio, dai sindacati nuova proposta unitaria per i contratti
Raffaele Bonanni Epifani a Ravenna, sicurezza sul lavoro~ Intervista al segretario generale dell’Ugl, Renata Polverini~ Angeletti: proposta unitaria di nuovo contratto nazionale

Leggi il seguito di questo post »

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: