ELEZIONI NAPOLI: SCHEDA DA MEZZO METRO

elezioni

LEGGI L’ARTICOLO (foto)

EUROPEE: CANDIDATURE DI PRESTIGIO PER IL PDL

nino-strano-an1

di Wildgreta

Non c’è che dire,  se le nuove candidature proposte dal PDL daranno lustro al Parlamento Europeo, anche  l’apporto  all’ Azienda-Europa, sarà di altissimo profilo. Immagino già l’emozione dei colleghi di Bruxelles all’idea di poter vedere dal vivo “Il  mortadella” , la “Letteronza”, e il “Fresco lana” della politica,  (perfetto in tutte le stagioni), Mastella. Un brivido di piacere percorre già l’aula, e siamo solo ai primi nomi! E non è escluso che, alla fine, Emilio Fede rinunci all’offerta di candidarsi, proprio per evitare che il carisma e il prestigio della compagine Italiana, finiscano per surclassare gli altri paesi europei. Dimenticavo, i nostri parlamentari europei sono fra i più assenteisti a Bruxelles, proprio per evitare di mettere in imbarazzo  i deputati degli altri paesi….

da Repubblica:

Oltre a Nino Strano, di AN, il PDL punta sulla “Letteronza” di Mai dire gol Barbara Matera, 28 anni, showgirl pugliese di Lucera. A sponsorizzarla sembra sia stato lo stesso Cavaliere durante il congresso. Laureata, bionda,  a, annunciatrice Rai e interprete a “Carabinieri 7”, tra le sue credenziali.

Ci sarà una chance nelle Isole per Nino Strano, ex senatore An, quello della indimenticabile fetta di mortadella, per lui è stata già decretata la “fine del purgatorio”.
Clemente Mastella è in campagna elettorale. “Al congresso Pdl mancavo perché stavo poco bene”, spiega, anche se la malignità che circola è che sia stato invitato a non presenziare. I ministri saranno in corsa, Ignazio La Russa per il Nordest, ma non tutti. Berlusconi vuole evitare figuracce con le preferenze e i più “deboli” saranno risparmiati dall’onere.

Fonte Repubblica 2 aprile 2009

Europee, Veltroni contestato a Torino

Europee, Veltroni contestato a Torino
Veltroni parla davanti ai cronisti nella nuova sede regionale

Il leader del Pd ha inaugurato la sede piemontese del partito: «Se la sinistra si unirà raggiungerà ampiamente la soglia del 4%»
TORINO
Il segretario del Pd, Walter Veltroni, contestato a Torino per la posizione dei democratici sulla soglia di sbarramento al 4 per cento alle europee, ha incontrato esponenti di Rifondazione comunista e dei Comunisti italiani che lo hanno atteso per l’inaugurazione della nuova sede del Partito democratico piemontese a Torino e ha auspicato che la sinistra radicale si unisca in vista delle elezioni perché così facendo «supererà ampiamente il 4 per cento». Leggi il seguito di questo post »

Villari a Matrix:Il problema del PD è l’alleanza con Di Pietro

mastellari

di Wildgreta

Incredibile Villari che ieri sera a Matrix, con tutto quello che è successo e sta succedendo nel Partito Democratico, non ha trovato niente di meglio da fare che ascrivere le ragioni della profonda crisi del PD all’Italia dei Valori. Loro sono riformisti, Di PIETRO è populista, giustizialista (lo ha suggerito Mentana) e via discorrendo con i soliti luoghi comuni. “Il Pd è costretto ad inseguire IDV  sullo stesso terreno, mentre il PD dovrebbe guardare al centro” Ancora con questa storia di piacere al Vaticano? Il Pd è pieno di ultracattolici e infatti, in questi giorni, anche dal PD è stato sollecitato il reintegro dei fondi alle scuole private tagliati da quell’esempio di equità che è Tremonti che, almeno, non aveva fatto distinzioni. E così si arriva all’assurdo che in un’ora i tagli vengono annullati, mentre due mesi di proteste di migliaia di persone non sortiscono alcun effetto. Villari afferma anche di non essere l’unico nel PD a pensarla così, e questo è certamente vero, altrimenti avrebbe fatto un’opposizione seria al governo Berlusconi e non avrebbe perso sei mesi a cercare un dialogo impossibile. Ma cosa dice Di Pietro di tanto scandaloso da danneggiare il PD? Che l’informazione non è libera, che non dovrebbero messerci condannati in parlamento, che il Lodo Alfano è uno scandalo, eccetera.E allora, devo desumere, che se secondo Villari, se il PD ritenesse il Lodo Alfano normale, i condannati in parlamento anche e l’informazione libera, assolverebbe al suo compito di vero” partito riformista”? Di cosa parla Villari, neo espulso dal PD? Il clone di Mastella, a mio avviso, potrebbe anche aiutare l’Udeur a resuscitare per le europee, visto che ieri ha affermato di voler restare all’opposizione. Ma siccome da soli non si va da nessuna parte…chi lo accoglierà fra le sue braccia?

A mio avviso il Pd non ha alcuna linea politica e, alla fine, rischia di non rappresentare nessuno: non rappresenta la classe lavoratrice, non rappresenta il ceto medio, non rappresenta i cattolici. Non avendo mai scelto con determinazione a chi rivolgersi, ha finito per non rivolgersi a nessuno. Ma non creda D’Alema di poter rappresentare un’alternativa a Veltroni, perchè la gente lo vede come il vecchio che, di volta in volta, si ripresenta come nuovo, e non abbocca più. Veltroni, a mio avviso, ha fallito come leader, perchè non ha la statura del leader, ma  chi gli è vicino non è migliore di lui. L’unico che sembra una persona, invece che un ibrido, è Bersani ma certo non lo immagino a capo di un partito. La realtà, è che Di Pietro dà fastidio a tutti perchè denuncia gli accordi sottobanco e con lui gestire il potere in “santa pace” è molto più difficile. Per questo va protetto, a prescindere da cosa si pensi di lui. Fiinito lui, non ci salveremmo più dai Villari, dai Latorre, dai D’Alema, e dalle mezze figure come Veltroni.

Articoli correlati: 

Chiediamo ai vescovi di insorgere anche contro i tagli per l’edilizia scolastica pubblica

Scuola e Miracoli: I vescovi insorgono contro i tagli alle Private e il governo annuncia emendamento che li annulla

Villari non si dimette: quando l’allievo supera i maestri

Mastella: Villari l’ho cresciuto io. Abile ma sfaticato.Regalò alle deputate un pastorello napoletano

Rai: Di Pietro, Villari Rimarra’, Berlusconi Vuole Umiliare Veltroni

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: