Testo Discorso Berlusconi a Onna, 25 Aprile

(Emmevi)

(Emmevi)

Il presidente del Consiglio Berlusconi prende parte ad Onna alle celebrazioni per il 64° anniversario della Liberazione (Emmevi)

(foto Corriere della Sera)

LEGGI IL TESTO INTEGRALE DEL DISCORSO

CONGRESSO PDL, BERLUSCONI: DELIRIO DI UN’ORA E 23′ BENEDETTO DAI NEO-CAPEZZONI

congresso-pdl

“Siamo solo noi”

Se Vasco Rossi non fosse di sinistra, la canzone che meglio riassumerebbe il discorso di apertura del congresso fondativo del PDL che Berlusconi ha regalato alla sua osannante platea, non potrebbe essere che “SIAMO SOLO NOI”. E se avesse ragione? Potremmo domandarci. Se davvero il PD non fosse ingrado di farcela a riorganizzarsi e il solo Di Pietro fosse condannato all’eterna opposizione (o dannazione?) Questa è la domanda del giorno, al di là dello sproloquio di un miliardario in lire che dalla vita ha avuto e preso davvero tutto e ora sogna il giusto premio di “fine carriera”: il Quirinale.

Berlusconi non è più un premier, non è più un uomo, non è più un politico: è un sogno che si moltiplica per mille quando pian piano diventa realtà. E noi assistiamo increduli al disastro, domandandoci: “Davvero la sinistra  non poteva far nulla per evitarlo?” E la risposta, purtroppo, la conosciamo già.

congresso-pdl-2

Berlusconi apre il Congresso del Pdl
“Siamo l’unico governo possibile in Italia”

Si è aperto nel pomeriggio alla nuova Fiera di Roma il Congresso fondativo del nuovo partito di centrodestra fondato da Silvio Berlusconi. Nel suo intervento il premier esordisce con un omaggio a Bossi, “il nostro più fedele alleato”. Ma poi ringrazia anche Fini: “Hai contribuito a scrivere con noi questa pagina di storia”. E alla sinistra dice: “La Costituzione non è vostra prerogativa”. E a Franceschini: “E’ impegnato in un tentativo inutile”
20:07 L’intervento di Berlusconi è durato un’ora e 23 minuti Leggi il seguito di questo post »

Berlusconi a Bush, ” Resteremo amici per sempre”. Poi, per troppo amore, inciampa (video)

Di Wildgreta

Ecco le frasi che Berlusconi ha dedicato a Bush nell’incontro di ieri. Sono stati anche nello Studio Ovale…quante emozioni là dentro…. Fra le frasi che mi hanno colpito di più, ci sono sicuramente quelle  di ringraziamento all’America, “Grazie all’America per averci liberato dal Nazismo, grazie all’America per averci liberato dal Fascismo…e anche dal Comunismo” (purtroppo non dal colesterolo) E poi, naturalmente, questa: “La storia riconoscerà che Bush è stato un grande presidente”. L’avevo già sentita, infatti Marina Berlusconi aveva detto di suo padre:”La storia riconoscerà il suo valore”. Ecco cosa unisce Bush e Berlusconi: dover attendere la Storia per un riconoscimento universale delle loro capacità. Per ora Silvio incassa con gioia la nomina di “Statista” da parte di Bush, in attesa che anche la Storia si adegui. Ma la Storia, si sa, è una strana creatura. A mente fredda, potrebbe rivedere tutto come un film dell’orrore,  escludendo Silvio dal volume in pelle con fregi d’oro in cui Bush viene dipinto come uno dei peggiori presidenti degli Stati Uniti. Oppure potrebbe andare diversamente con la Carfagna, ormai ottantenne, che dà alle stampe la prima biografia non autorizzata del suo pigmalione:”Stelle ad Arcore”. Chissà…

Un esilarante video con l’inciampo (verso la metà)

Ecco una sintesi del discorso di Berlusconi:

L’epilogo maldestro di un discorso toccante
Italia-Usa, cena di gala: Berlusconi inciampa, Bush sorride
Il premier si e’ probabilmente emozionato dopo il suo elogio all’amico presidente Leggi il seguito di questo post »

DI PIETRO: Il discorso di Silvio Berlusconi era pieno di “ma anche”

13 Maggio 2008

Il discorso del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi al Parlamento per chiedere la fiducia al suo Governo – in puro stile “papista” e pseudobuonista – ricorda tanto la favola del ragno che invita la mosca nella propria ragnatela. Non so se il partito democratico farà l’allocco e ci cadrà ma certamente non lo faremo noi dell’Italia dei Valori. Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: