Beppe Grillo a Chiaiano:”Dovete morire piano piano, in silenzio”

Grillo a Chiaiano: “Questa discarica è una porcata”

grillo-chiaiano-2

“Ho visto cose impressionanti, bersaglieri che presidiano bottiglie di plastica e cingolati che puntano i gabbiani”. Con ironia Beppe Grillo ha criticato l’apertura della discarica di Chiaiano, a Napoli, prima di salire sul palco del presidio in via Cupa dei Cani per la manifestazione contro la discarica. “Mi hanno fatto vedere – ha aggiunto Grillo – quanto la discarica è vicina alle case, è una porcata così come lo è la militarizzazione dei siti dei rifiuti”


Rifiuti, Grillo arringa i duemila di Chiaiano

L´anatema del comico davanti a duemila persone alla Rotonda Titanic. E i Comitati lanciano uno spot contro il governo
di Conchita Sannnino
«Ma lo sapete che non interessate più a nessuno? Per il governo, i rifiuti ormai sono uno spot. E voi dovete morire piano piano, in silenzio. Se fate rumore, rompete i coglioni. Ma noi no. Noi col cavolo che subiamo in silenzio. Noi ci inventeremo un altro casino più grande. Voi siete la riserva indiana di una Campania ormai scomparsa, ridotta a non-regione». Ovazioni. Baci di fans oltre le transenne. Anche benedizioni urlate a gran voce. Va in scena il Beppe Grillo show alla rotonda Titanic. È una domenica di gelo e di lotta a Chiaiano. Dove oltre 2mila persone, ieri sera, applaudono il comico-guru genovese che arringa la folla. Ma sul palco si alternano anche testimonianze, denunce, pareri scientifici sul «rischio salute» che corre il territorio. Il termometro continua a scendere, l´umidità è da record, ma in piazza restano donne, bambini e centinaia di giovani. Leggi il seguito di questo post »

Chiaiano: Frana la cava, lavoratori in pericolo. Dov’è Bertolaso?

Nuovo dissesto annunciato verificatosi nell’area della discarica di Chiaiano

Pubblichiamo una nota del Prof. Franco Ortolani. L’articolo è disponibile anche in formato PDF.

Il giorno 21 gennaio 2009 dal versante incombente sull’area di lavoro si è originata una frana come previsto nella relazione elaborata da G. B: De Medici e dallo scrivente il 18 gennaio 2009 nella quale l’area dalla quale si è innescata la frana è indicata nelle figure 21, 22, 23 e 24.
Il fango staccatosi dalla parte alta della parete evidenzia ancora una volta che i lavori eseguiti non sono adeguati e continuano a mettere in pericolo la vita dei lavoratori. Il fango è caduto da un’altezza di varie decine di metri; la pericolosità dell’evento è sottolineata dal fatto che un metro cubo di fango può pesare circa 2000 chilogrammi.

CONTINUA A LEGGERE

COMITATI CHIAIANO:SIT IN DI PROTESTA DAVANTI AL POLIGONO

comitati-chiaiano-sito-poligono

Sit-in di protesta e manifestazione a Chiaiano da parte di alcune centinaia di persone che ribadiscono la propria volontà di poter accedere all’interno del sito che, tra pochi giorni, sarà aperto e diventerà discarica. Una rappresentanza dei cittadini di Marano, Mugnano e della zona di Chiaiano si sono prima recati presso l’ingresso della cava del Poligono, e poi, in corteo, sono tornati alla rotonda ‘Rosa dei venti‘. Il loro intento era poter accedere all’interno del sito, presidiato da mesi dai militari dell’Esercito, per verificare le condizioni di agibilità dopo le forti piogge cadute nei giorni scorsi. “L’allagamento e gli smottamenti nella cava – dicono i rappresentanti del Comitato in difesa delle cave di Marano e di Chiaiano – sono l’ennesima dimostrazione di quello che dicono i nostri tecnici: la cava è a rischio frana”. I manifestanti, ai quali si sono uniti il parlamentare dell’Idv Franco Barbato, l’europarlamentare Monica Frassoni e alcuni amministratori locali, chiedono spiegazioni anche in merito alla presenza di amianto ritrovato all’interno del sito nelle scorse settimane. Intanto, per il prossimo lunedì 15, i comitati hanno annunciato un presidio, dalle ore 7 del mattino, e una manifestazione, a partire dalle ore 15 che partirà dalla stazione della metropolitana di Chiaiano. (cronaca24.org)Recale (CE), sequestrata discarica di rifiuti pericolosi.
Nella mattina di ieri gli agenti della squadra di polizia giudiziaria del Commissariato della P.S. di Marcianise, unitamente personale del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale del Corpo Forestale dello Stato di Caserta, ha proceduto arresto per flagranza reato (art.6 d.l. 172/2008) per aver realizzato in localita’ campestre di Recale, un sito non autorizzato alla raccolta rifiuti speciali e pericolosi: I. M. da Portico di Caserta di anni 44, titolare dell’area sottoposta a sequestro, pregiudicato ed un occasionale autotrasportatore incensurato, B.P. di 40 anni del posto che operava per conto di una ditta edile di S.Prisco.
L’operazione fa seguito ad una pregressa opera di mappatura dei siti oggetto di illeciti sversamenti rifiuti e contestuale attivazione di servizi di appostamento. Da accertamenti esperiti nell’immediatezza, risultavano ivi gia’ sversati in modo incontrollato circa 1200 metri cubi di rifiuti di vario tipo e pericolosita’ su un’area di 3.200 metri quadrati. All’atto dell’arrivo del camion condotto dal F.P., si procedeva all’arresto predetti autori del fatto delittuoso con il sequestro dell’area e dei mezzi d’opera impiegati. (casertanews.it)

FONTE LA TERRA DEI FUOCHI 14 DICEMBRE 2008

JATEVENNE DAY: TENSIONE ALTA, BLOCCHI A CHIAIANO

2008-09-27 21:22

Contro la discarica sfilano in 5000

(ANSA) NAPOLI – Migliaia di dimostranti sono scesi in strada per dire no alla discarica. I tafferugli scoppiati dopo fallimento della trattativa, per permettere a una delegazione di cittadini di entrare nel sito. Cariche della polizia.

Scontri fra forze dell’ordine e manifestanti si sono verificati in via Cupa del Cane a Chiaiano. Dopo una prima carica di alleggerimento, si è verificato lo scontro con lancio di oggetti da parte dei manifestanti e lancio di lacrimogeni da parte delle forze dell’ordine. La polizia è poi avanzata con le camionette, respingendo indietro i manifestanti fino alla parte iniziale di via Cupa del Cane. Leggi il seguito di questo post »

Manifestazione 8 luglio, Comitati Chaiano: in piazza Navona c’erano anche loro, ma nessuno lo dice

di Wildgreta
C’erano anche loro, i comitati di Chiaiano a manifestare, con i loro striscioni e le loro bandiere. Sembra, però, che nessuno se ne sia accorto, visto che i telegiornali non li hanno neppure nominati. Leggi il seguito di questo post »

RIFIUTI: PER CHIAIANO SI MOBILITANO MEDICI OSPEDALI ZONA


In Campania si e’ scelto di localizzare le discariche in zone con basse condizioni socio economiche – conclude – Basta fare la somma dei due fattori per dire che li i rischi ci sono e come”.

Articoli correlati:

La lettera a Berlusconi del Sindaco di Acerra:” Siamo il partito dei sì inascoltati”

Acerra, la passerella e le promesse di Berlusconi

(AGI) – Napoli, 3 lug. – Marfella racconta poi del suo tour, in compagnia di padre Alex Zanotelli, nelle “comunita’ campane afflitte da ambienti malsani“, concludendo che “la Campania e’ integrata nello sviluppo industriale del paese come sede di smaltimento di rifiuti tossici. Aseguito dell’entrata in funzione di mega inceneritori, finiranno nell’aria anche i residui tossici di lavorazione di questi impianti”. Leggi il seguito di questo post »

Rifiuti, Berlusconi a Napoli. Citta’ bloccata, la polizia allontana i manifestanti

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e’ appena arrivato a Napoli dove incontrera’ a Palazzo Salerno il sottosegretario ai Rifiuti Guido Bertolaso e i suoi tecnici guidati da Marcello Fiori. Qui fara’ il punto in un breve briefing sulla situazione nel territorio. Leggi il seguito di questo post »

Chiaiano, esposto alla Superprocura di Napoli contro la discarica

Un esposto sulla discarica di Chiaiano, integrato da un dossier redatto dai tecnici di parte, sarà presentato alla superprocura di Napoli. Mentre ad Agnano esplode la protesta contro il termovalorizzatore

La battaglia per la discarica di Chiaiano, alla periferia di Napoli, si sposta nelle aule di giustizia mentre scoppia la polemica dopo che il sindaco di Napoli, Rosa Iervolino Russo, ha comunicato che l’inceneritore sorgerà ad Agnano, ai confini con il comune di Pozzuoli. Un esposto sulla discarica di Chiaiano, integrato da un dossier redatto
dai tecnici di parte, sarà presentato alla superprocura di Napoli. Lo hanno reso noto nel corso di una conferenza stampa il presidente della commissione Ambiente del Comune di Napoli, Carlo Migliaccio, il sindaco di Marano, Salvatore Perrotta, ed il consigliere comunale di Napoli, Franco Moxedano. Leggi il seguito di questo post »

Chiaiano, prof.Ortolani: “Il tavolo tecnico non c’è mai stato e i risultati delle analisi non sono ancora arrivati”

di Wildgreta

E’ davvero inquietante quello che il geologo, professor Ortolani, afferma in questo articolo segnalatomi dagli amici di www.chiaiaNodiscarica.it Chi vuole sostenere la causa degli abitanti di Chiaiano, può recarsi sul loro sito e firmare la petizione online. Ci chiedono anche di diffondere il più possibile le informazioni che riguardano la prevista discarica. Questo blog e www.wildgreta.blogspot.com terranno i visitatori costantemente aggiornati sulla situazione. Su questo sito, troverete anche altri interventi del professor Ortolani, pubblicati nei giorni in cui Veltroni accusava i Campani di soffrire della “Sindrome NYMB”. Chissà se oggi avrà cambiato parere…

Carotaggi farsa

Adriana Pollice (Il Manifesto 24.06.08)

“Il tavolo tecnico non c’è mai stato”. Il professore Franco Ortolani, geologo, racconta i retroscena di un incontro mancato: «La struttura commissariale ha capito subito che un confronto sui dati li avrebbe visti perdenti. Così solo una volta abbiamo ragionato sui risultati, non completi, delle analisi». Leggi il seguito di questo post »

Decreto rifiuti, per la Ue è incostituzionale. E viene approvata la nuova direttiva in materia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: