Scuola, slogan:”Sorridi se ci riesci” e domani tutti a Piazza Esedra alle 10

Sciopero e manifestazione ore 10 piazza della Repubblica (Esedra)

di Wildgreta

Con questo slogan coniato dagli studenti universitari, continua il caldissimo autunno di proteste contro la Riforma Gelmini. Il ministro ha smesso di dire “la gente è con me”, perchè forse bisognerebbe capire di quale gente si tratti. Certamente non “la gente” che fa parte del mondo della scuola. In questa grande battaglia in difesa della Scuola Pubblica si vedranno schierati forse per la prima volta, studenti, professori, genitori, ricercatori e impiegati. Tutti contro questo disegno di legge senza pedagogia, indirizzo, coscienza. Si taglia con l’accetta la Scuola Pubblica, senza toccare quella privata, si demoliscono le elementari, la scuola materna, non si fa nulla per migliorare la scuola media inferiore (si faranno solo meno ore), nè il liceo (si boccerà per la condotta, e si faranno meno ore). Le università si dovrebbero trasformare in fondazioni aperte ai privati, i fondi dovrebbero essere tagliati progressivamente fino al 2013 così come le spese per il funzionamento (46% in meno). E le sedi scolastiche eliminate per decreto? Un numero impressionante, ma le regioni ricorreranno alla Corte  Costituzionale, perchè non si può decidere senza di loro. Il premier qualche tempo fa ha detto che in Italia ci vuole “il pugno di ferro” e che il suo governo era pronto ad usarlo, visto che i sondaggi sono sempre dalla sua parte. Bè, non credo che la democrazia si gestisca con i sondaggi. Se nel ventennio ne avessero fatto uno sulla fiducia nel duce, quale sarebbe stato il risultato?

Di seguito le date di tutte le manifestazioni e le rivendicazioni: Leggi il seguito di questo post »

Scuola, sciopero generale il 30 ottobre.Sindacati sul piede di guerra: “no” al maestro unico della Gelmini

Ministro Gelmini diventa “Beata Ignoranza”

di Wildgreta

Oltre allo sciopero generale del 30 ottobre, vi ricordo lo sciopero degli studenti del 10 ottobre (tutto su www.studenti.it) e quello dei Cobas Scuola del 17 ottobre.

I sindacati bocciano la riforma Gelmini e proclamano lo sciopero della Scuola giovedì 30 ottobre proclamato. «Le sigle hanno registrato una risposta negativa rispetto alle loro rivendicazioni e hanno, quindi, deciso di promuovere una forte mobilitazione di tutto il personale». I sindacati hanno anche annunciato una manifestazione nazionale a Roma nella stessa giornata. Leggi il seguito di questo post »

DDL SCUOLA: Ecco svelato il motivo della scomparsa del Tempo Pieno

Vorrei aggiungere che il Ministro Gelmini in persona ha confermato quanto si afferma nell’ articolo nel suo intervento a “Questa Domenica”, dove ha affermato che l’ideologia e i sindacati hanno minato la scuola, e che è proprio colpa dei sindacati se, oggi, gli insegnanti quadagnano 1200 euro al mese:

Leggi articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: