ANNOZERO, SANTORO LANCIA PETIZIONE CONTRO LA SOSPENSIONE (VIDEO)

APPELLO MICHEE SANTORO CONTRO SOSPENSIONE ANNOZERO:  VIDEO

ANTEPRIMA PUNTATA 14 OTTOBRE. VIDEO

SANTORO: FIRMATE PER ANNOZERO

di Marco mele

ROMA
Michele Santoro ricorrerà al collegio arbitrale interno della Rai contro la sospensione di dieci giorni inflitta dal direttore generale della Rai, Mauro Masi.
Lo ha annunciato ieri il conduttore nel prologo alla puntata di Annozero. La sospensione dovrebbe partire da lunedì prossimo e bloccare due puntate del programma di Rai2. Nello stesso tempo, Santoro ha chiesto ai telespettatori di aderire ad una dichiarazione contro la possibile sospensione della trasmissione: «Sono un utente Rai, non voglio essere punito al posto di Santoro, non interrompete Annozero». E aggiunge, tra gli applausi: «Voi avete il diritto a non vedere ridotti i vostri cervelli ad un’unica marmellata televisiva». Santoro ricorda anche le minacce ricevute dalla mafia, le “staffette” realizzate insieme a Maurizio Costanzo e l’editto contro Enzo Biagi. «Ho lavorato per 14 anni senza alcun problema disciplinare, sino al 2001: poi, cos’è successo?».
Fino a ieri Santoro pensava di ricorrere al magistrato con una procedura d’urgenza ex articolo 700. La scelta, «per sacrificio personale», è caduta, invece, sul collegio arbitrale interno. Si tratta di un organismo composto da tre componenti: il presidente è nominato dalla direzione provinciale del Lavoro, gli altri due membri sono uno in rappresentanza dell’azienda, l’altro del dipendente. Il rappresentante della Rai, in particolare, andrà scelto per sorteggio all’interno di una rosa di tre nomi presenti in una lista decisa in passato.
Nell’attesa della decisione del collegio arbitrale, Annozero dovrebbe continuare ad andare in onda, salvo un ulteriore provvedimento punitivo relativo al programma andato in onda ieri sera. Che tempi ha questo collegio arbitrale? Non proprio rapidissimi: nel 2008 Claudio Cappon sospese Agostino Saccà per dieci giorni, dopo che il Cda respinse la risoluzione del suo rapporto di lavoro. Tale sospensione non è mai stata scontata da Saccà: la decisione del collegio arbitrale non è ancora arrivata.
Nella trasmissione di ieri, cui ha partecipato fra gli altri il direttore del Sole 24 Ore, Gianni Riotta, si è parlato anche del caso Marcegaglia-Giornale, con tanto di intercettazioni “interpretate” in studio

continua a leggere

Trani, il premier formalmente indagato: «Sono scandalizzato, inchiesta grottesca»

MAGGIORANZA CSM CHIEDE CHE SI INDAGHI SULL’ISPEZIONE DISPOSTA DA ALFANO

Berlusconi: palesi violazioni di legge. Ghedini: «Fatti penalmente irrilevanti, violato il segreto d’indagine»

Silvio Berlusconi (Ansa)MILANO – Silvio Berlusconi è formalmente indagato dalla procura di Trani nell’inchiesta Rai-Agcom. Lo si è appreso, riferiscono le agenzie di stampa, da fonti vicine alle indagini. È quindi questo il contenuto della risposta che la procura di Trani ha fornito all’istanza presentata stamani dai legali del premier, Filiberto Palumbo e Niccolò Ghedini, che chiedevano se il premier fosse indagato. Le stesse fonti non hanno voluto confermare se, così come sembra ormai chiaro, l’ipotesi di reato sia quella di concussione per le presunte pressioni fatte dal premier per fermare Annozero. Sulla vicenda il riserbo di inquirenti e difensori è totale. A Trani stanno intanto per arrivare gli ispettori del ministero.

«PALESI VIOLAZIONI» – Sulla vicenda è intervenuto anche lo stesso Berlusconi. «Sono scandalizzato – ha detto il premier nel corso di un’intervista al Gr1 -. Ci sono palesi violazioni della legge». Berlusconi ha anche parlato di «iniziativa grottesca» che tuttavia «non mi preoccupa affatto» poichè «sono intervenuto a destra e a manca» contro i processi in tv e le mie sono «posizioni non soltanto lecite ma doverose». «Sul contenuto – ha precisato il leader del Pdl – non sono affatto preoccupato perché è un diritto del presidente del Consiglio di parlare al telefono con chiunque senza essere intercettato anche surrettiziamente come avvenuto qui». Per il Cavaliere, che ha parlato anche di «clima avvelenato» di cui la manifestazione di sabato non sarebbe che la fotografia, «la sinistra ha armato le procure contro di noi e usa le intercettazioni e la giustizia ad orologeria per la sua campagna di insulti». Leggi il seguito di questo post »

Par condicio, l’Agcom annulla lo stop. Zavoli: «Ora la Rai ripristini i talk show»

ERSANI: «NE PRENDA ATTO ANCHE LA RAI». GASPARRI: «PAR CONDICIO ORMAI SUPERATA»

Dopo che il Tar ha accolto il ricorso di Sky e La 7 contro il regolamento che vieta i dibattiti politici fino al voto

di G. Fregonara e M.T. Meli

Gad Lerner, conduttore de «L’infedele», su La 7 ROMA – Dopo la sentenza del Tar del Lazio, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha annullato le disposizioni sulla par condicio per le televisioni private. Lo comunica una nota della Commissione servizi e prodotti della stessa Agcom, che ne ha dato notizia alla Commissione di Vigilanza e invita la Rai a rivedere a loro volta le norme. Leggi il seguito di questo post »

ANNOZERO: COSENTINO CHIEDE “IMMUNITA’ TELEVISIVA”

 

Nicola Cosentino vuole imbavagliare Annozero

12 novembre 2009

di Carlo Tecce

Il sottosegretario chiede di imbavagliare Annozero. Nicola Cosentino chiede l’immunità televisiva. Non prevista tra i benefici dei parlamentari. L’avvocato del sottosegretario scrive una lettera ai vertici Rai e all’Agcom per diffidare Annozero. Con tempistica perfetta e sospetta, anticipando persino l’Ansa di mercoledì e non di giovedì: l’imputato – il “referente dei Casalesi”, secondo il gip – pretende che i telespettatori siano all’oscuro delle sue disavventure con la giustizia. Michele Santoro dovrebbe ignorare Cosentino per evitare la “macelleria mediatica”. Non si può dettare il palinsesto alla Rai. Non ancora. Per la misura cautelare che pende sul coordinatore del Pdl, c’è la giunta sulle autorizzazioni della Camera. Per esprimere il gradimento sulla trasmissione, c’è soltanto il telecomando. E Annozero, stasera, parlerà di Cosentino, del sistema di potere, di Casal di Principe. Di una terra ammalata dalla camorra e difesa male (o per nulla) dalla politica.

da Il Fatto Quotidiano n°44 del 12 novembre2009

 

VAURO ANNOZERO:VIGNETTE 29 OTTOBRE 2009

 

 

 

 

 

ANNOZERO PRIMA PUNTATA 2009: BOCCA,FACCI, TRAVAGLIO (VIDEO)

https://i1.wp.com/www.lauracastelletti.it/wp-content/uploads/2009/07/filippo-facci.jpg

FACCI:”DOVE C’E’ FELTRI NON POSSO ESSERCI IO”

ANNOZERO PRIMA PUNTATA 2009: BOCCA,FACCI, TRAVAGLIO (VIDEO)

Annozero torna Giovedì 24 Settembre alle 21:00 su Rai Due.Diffondi gli spot


Diffondi gli spot

Cari amici, sono Michele Santoro e ho bisogno del vostro aiuto. Mancano pochi giorni alla partenza e la televisione continua a non informare il pubblico sulla data d’inizio di Annozero. Perciò vi chiedo di inviare a tutti i vostri amici e contatti su Internet gli spot che abbiamo preparato a questo scopo e che non vengono trasmessi.

http://www.annozero.rai.it

NB: gli spot sono anche su Youtube
Lo spot con Vauro
Lo spot con Vauro e Travaglio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: