Verona, la confessione del neonazista: «Lo abbiamo picchiato noi»

Non ancora identificato quello che ha preso a calci in testa Nicola Tommasoli

Il ragazzo ha 19 anni. Ora è caccia agli altri quattro. I picchiatori sono tutti legati all’estrema destra.

DA UNO DEI NOSTRI INVIATI

Lo striscione del gruppo neofascita Fronte Veneto Skinehads al corteo della Fiamma Tricolore a Verona del 12 dicembre 2007
VERONA – Ideologia e voglia di violenza. Raffaele Delle Donne ha 19 anni e in testa un mucchio di idee prese in prestito dal fascismo militante di alcuni amici suoi. La notte fra il 30 aprile e il primo maggio c’era anche lui fra gli aggressori di Nicola Tommasoli, 29 anni, il ragazzo di Verona che ora è in fin di vita e che difficilmente, dicono i medici, potrà salvarsi. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Verona, la mano è neonazista ma la destra non lo ammette.Confessano altri due, si cerca ancora

Niente da fare. «La politica non c’entra niente». Il sindaco di Verona, il leghista Flavio Tosi condanna l’aggressione che si è consumata nel centro storico della sua città e che ha ridotto in fin di vita il 29enne Nicola Tommasoli, ma ad ammettere che l’aggressione è tutta politica, proprio non ce la fa. «Non è un’aggressione contro la sinistra – ripete – è un gruppo di deficienti, punto e basta». Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: