“Porta a Porta”, arriva il plastico della casa di Brenda: ma è sbagliato

di Wildgreta
Per Bruno Vespa una serata da dimenticare, quella del 23 novembre. Dopo  Cogne e Garlasco, infatti, ecco che finalmente,  il tanto atteso nuovo plastico, era apparso al centro del salotto di Porta a Porta.L’appartamento della povera Brenda, meritava un primo piano, alternato alle zoommate sull’amica di sempre, la trans China. Vespa, China, e il plastico.Ma Vespa appare fin dall’inizio meno tranquillo del  solito.Forse, sa già che c’è un errore nel plastico e che sarà costretto ad ammetterlo pubblicamente di fronte al suo affezionato pubblico. Dopo un attimo, la verità si fa strada in tutta la sua durezza: L’appartamento di Brenda  non era così, il plastico è sbagliato. A dirlo per prima è China, ma subito Vespa ammette di esserne a conoscenza. China,implacabile, scende nei particolari: il soppalco è più grande, occupa tutto l’appartamento e il bagno non è in quella posizione. Vespa è distrutto, ma come i tanti anni di mestiere gli hanno insegnato, “lo spettacolo deve andare avanti”. Del plastico, non si riparlerà più.
Forse oggi, se qualcuno passando  davanti ai cassonetti di via Teulada, dovesse vedere sporgere un manufatto in legno, saprà di cosa si tratta e non è escluso, che sia stato lo stesso Vespa a disfarsene, in un impeto di rabbia.

MORTE TRANS:BRENDA E QUELLE VALIGIE PER L’ALDILA’

https://i2.wp.com/us.123rf.com/400wm/400/400/creatista/creatista0808/creatista080800088/3401269.jpg

(foto archivio: donna con valigie)

di Wildgreta

Prima aggredita e rapinata, poi bruciata nel suo appartamento, quasi si volesse cancellarne l’asistenza.Ma Brenda, la trans entrata nello scandalo Marrazzo, di cose doveva saperne davvero tante per finire così. Era forse stata minacciata, tanto da decidere di andarsene per sempre o aveva solo deciso di lasciare Roma? Ce lo diranno le indagini, per ora i legali di Marrazzo lo definiscono “un fatto inquietante”.E inquietante lo è davvero, come tanti aspetti ancora oscuri dello scandalo che ha travolto Marrazzo alla vigilia delle elezioni regionali. Stupisce che fra i “tag” inseriti da alcune agenziE compaia la parola “suicidio”, infatti il suicidio non è stato ancora accertato, così come stupisce che qualcuno scriva, “Ad un primo esame non ci sarebbero segni di violenza”.Considerando che il riconoscimento del corpo appare difficile, immagino che lo sia ancor di più stabilire se vi siano segni di violenza o no.Ma, naturalmente, io non sono un’esperta, mentre i giornalisti sì….

AGGIORNAMENTI: Computer Brenda trovato nel lavandino sommerso d’acqua, si indaga per omicidio.

Tutti gli articoli principali:

Caso Marrazzo: trovata morta a Roma la trans Brenda

BRENDA, TRANS TROVATA CARBONIZZATA NEL SUO APPARTAMENTO (TUTTI GLI ARTICOLI)

Marrazzo, Brenda e Natalia: in via Gradoli via vai di vip e uomini politici

————————————————————————–

Caso Marrazzo:Aggiornamenti 6 novembre

https://i0.wp.com/1.bp.blogspot.com/_FTonOf35LTw/SuTJMiR0aHI/AAAAAAAAeoU/3tKBd-Ve_Vg/s320/brenda_4.jpg

(La trans Brenda)

Marrazzo: controlli sulle spese della Regione

MARRAZZO, 9 GLI ASSEGNI SPARITI: INIZIA LA RICOSTRUZIONE DEL RICATTO

Marrazzo,Masi: “Angelucci ha visto il video da me, curioso che lo neghi”

———————————————————————————————————————–

CASO MARRAZZO: AGGIORNAMENTI 2 NOVEMBRE

VIDEO MARRAZZO DI 13 MINUTI: LO AVREBBE COMPRATO FELTRI

Natalie, il trans che frequentava Marrazzo

Video Marrazzo 13 minuti: La trattativa per piazzarlo e le facce che non si possono vedere

SCANDALO TRANS: E’ PARTITO IL “TOTO MINISTRO”

Di Wildgreta

Da qualche giorno non si parla d’altro che di una lista con dodici nomi che circolerebbe nelle redazioni dei giornali.Dodici personaggi in vista che avrebbero avuto a che fare con i carabinieri ricattatori, con i transessuali, e tutto il resto. Ripetendo ancora una volta che non voglio partecipare al “banchetto” sulle miserie umane delle vittime di questo tipo di ricatti, ritengo che sia meglio venga fuori tutto ciò che deve venire fuori, anche se questo potrebbe far sprofondare altri nell’abisso.Infatti, ritengo che chi accetta di occupare posti di responsabilità, dovrebbe avere almeno l’accortezza di non rendersi vulnerabile ai ricatti, non dovrebbe fare uso di droghe e, possibilmente, non dovrebbe fare pubblicamente il paladino della famiglia tradizionale, scagliarsi contro le coppie di fatto, e tutto il corollario di luoghi comuni a cui siamo stati abituati in questi anni dai partiti di destra e da qualche esponente di sinistra molto attento a non ferire la sensibilità del Vaticano. Insomma, se si vuole fare i paladini, non si può avere una doppia vita.

Comunque, siccome le notizie sulle presunte nuove vittime cominciano ad uscire, vi consiglio la lettura dei seguenti articoli:

MINISTRO AN NELLO SCANDALO TRANS?

MARRAZZO: In un pc sequestrato tracce dell’altro video

Scandalo Marrazzo: Aggiornamenti 27 ottobre 2009

(foto Ansa-(TUTTE LE FOTO DI MASSIMO PERCOSSI)

——————————————————————————————————-

MARRAZZO. 27 OTTOBRE 2009: TUTTI GLI ARTICOLI

————————————————————————————————————

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: