FACEBOOK FA INGRASSARE?

Facebook fa ingrassare?

14 luglio: Wildgretapolitics aderisce allo sciopero dei blog

Per la prima volta nella storia della Rete i blog entrano in sciopero.
Accadrà domani, 14 luglio, con una giornata di rumoroso silenzio dei blog italiani contro il disegno di legge Alfano, i cui effetti sarebbero quelli di imbavagliare l’informazione in Rete.
Il cosiddetto obbligo di rettifica, pensato sessant’anni fa per la stampa, se imposto a tutti i blog (anche amatoriali) e con le pesanti sanzioni pecuniarie previste, metterebbe di fatto un silenziatore alle conversazioni on line e alla libera espressione in Internet.

Domani 14 luglio

dunque, invece dei consueti post, i blog italiani metteranno on line solo il logo della protesta, con un link al manifesto per il Diritto alla Rete: http://dirittoallarete.ning.com. Sul network verrà pubblicato inoltre uno slideshow di tuti i blogger imbavagliati che hanno aderito.

L’iniziativa prevede anche un incontro-sit in piazza Navona a Roma, alle ore 19 di martedì 14 luglio, e un simbolico imbavagliamento sia dei blogger presenti sia della statua simbolo della libertà di espressione, quella del Pasquino.

Hanno aderito all’iniziativa blogger di ogni area politica (ma anche non politici) ed esponenti di diversi partiti e associazioni.

Tra gli altri: Ignazio Marino, Vincenzo Vita, Mario Adinolfi e Francesco Verducci (Pd); Antonio Di Pietro (Idv): Pietro Folena (Partito della Sinistra Europea); Amici di Beppe Grillo di Roma, Calabria e Taranto; Articolo 21; Sinistra e Libertà; Per il Bene Comune; Partito Liberale Italiano (PLI).

Hanno aderito a titolo personale anche Giuseppe Civati, Sergio Ferrentino, Massimo Mantellini, Alessandro Robecchi, Claudio Sabelli Fioretti, Ivan Scalfarotto, Luca Sofri, Marco Travaglio e Vittorio Zambardino.

Anche alcuni parlamentari della maggioranza (come Antonio Palmieri e Bruno Murgia), seppur non verranno in piazza, hanno espresso la loro contrarietà alla norma imbavaglia-Rete presente nel ddl Alfano.

Sarà in piazza Navona anche il professor Derrick de Kerckhove, guru della Rete e docente all’Università di Toronto. Verrà infine annunciata la costituzione della “Consulta permanente per il Diritto alla Rete”: avrà l’obiettivo di aprire un tavolo di confronto tra il mondo della Rete e la politica, che tenga conto della libertà di espressione e di informazione, e soprattutto delle necessità di chi la Rete la vive ogni giorno come utente e cittadino.

Diritto alla Rete

http://dirittoallarete.ning.com/

Funerali Michael Jackson: Diretta Tv e online, canali e orari

https://i0.wp.com/www.sorrisi.com/wp-content/uploads/2009/07/michael-jackson1.jpg

Il funerale di Michael Jackson, assecondando le sue ultime volontà, sarà “lo spettacolo più grande della terra” e uno degli eventi mediatici più imponenti e colossali di tutti i tempi.continua a leggere

articoli correlati:

Funerale Michael Jackson, cronaca di un addio (tutti gli articoli)

Michael Jackson, messaggi di cordoglio: sito ufficiale

https://i0.wp.com/celebrity-blogger.com/images/michael-jackson-is-madman.jpg

Remembering Michael Jackson. Share your memory

In ricordo di Michael Jackson: Sito ufficiale per i messaggi di cordoglio

WILDGRETAPOLITICS: UN MILIONE DI VISITE IN UN ANNO, GRAZIE A TUTTI

https://wildgretapolitics.files.wordpress.com/2008/04/donna-che-cuce-800.jpg

ECCO COSA SEGNA IL CONTATORE IN QUESTO MOMENTO

  • Blog Stats

    • 1,000,147 hits

di Wildgreta

Ho aperto questo blog alla vigilia delle elezioni politiche 2008  quasi per caso. Il mio blog principale, “Wildgreta”non era adatto a raccontare le elezioni, e così ho deciso di aprirne un altro in cinque minuti, pensando, “metterò i risultati delle elezioni e qualche articolo”. In realtà questo blog mi ha impegnato moltissimo e di articoli non so neppure quanti ne ho scritti, forse 2000, oppure di più. Quello che mi rende molto contenta, è che forse sono riuscita ad informare senza annoiare. Ho cercato il lato comico della politica senza rinunciare a quello molto più serio, per informare senza essere noiosa. Questo numero di visite e era impensabile  quando ho aperto, per cui ringrazio tutti coloro che mi hanno seguito sempre e quelli che lo hanno fatto saltuariamente. Il lavoro che ci sarebbe da fare è enorme e non sempre riesco a seguire tutto, comunque, cercherò di migliorare sempre di più per offrire informazioni diverse da quelle che si possono trovare ovunque. Ricordo che l’anno scorso, quando ho aperto il blog, Michela Brambilla inseguiva quotidianamente Berlusconi per avere un ministero. Ora, finalmente, lo ha avuto. Non posso dire che raggiungere il milione di visite sia come diventare ministro ma, onestamente, chi di voi vorrebbe essere la Brambilla?

http://www.wildgretapolitics.wordpress.com

Riforma Gelmini: sito “bambinicoraggiosi” va in tilt per troppi accessi

di Wildgreta

Pubblico volentieri il comunicato di Roberta Lerici, responsabile delle politiche per l’Infanzia dell’Italia dei Valori, riguardo il suo sito www.bambinicoraggiosi.com andato in tilt per aver raggiunto le 25.000 visite quotidiane. “IL SITO E’ TEMPORANEAMENTE OFF LINE, MA VERRA’ RIPRISTINATO AL PIU’ PRESTO, SU DI UN ALTRO SERVER. NEL FRATTEMPO UNA PARTE DEI DOCUMENTI SULLA RIFORMA GELMINI E GLI ULTIMI COMMENTI SONO STATI RIPORTATI SU DI UN NUOVO BLOG APPOSITAMENTE APERTO: www.bambinicoraggiosidue.blogspot.com SPERANDO DI RIATTIVARE IL SITO NEL PIU’ BREVE TEMPO POSSIBILE, VI INVITO A VISITARE IL BLOG “DI EMERGENZA” CON NOTIZIE SULLA RIFORMA GELMINI E ALTRO IN CONTINUO AGGIORNAMENTO.”

Nell’ultimo mese “Bambini Coraggiosi” ha pubblicato moltissime notizie sul Decreto Gelmini che, peraltro, ho consultato anch’io. Molto interessanTe è anche il forum creatosi spontaneamente e che registra centinaia di interventi di genitori, sudenti, insegnanti, ed esperti. Analisi approfondite del Decreto Gelmini, non erano state fatte sul web nel periodo in cui ha cominciato ad interessarsene B. Coraggiosi e per questo, forse, le visite sono state così numerose. Anche l’opposizione, forse, ha tardato a spiegare cosa si nascondeva nelle pieghe del decreto e per questo, gli studenti non vogliono che la politica ora “metta il cappello” su di una protesta  frutto del ragionamento sulla legge  133 che potrebbe cambiare per sempre il volto della scuola pubblica.

25 ottobre 2008

La terra dei fuochi: un social network per denunciare i roghi dei rifiuti tossici

La Terra dei Fuochi: la denuncia su internet

la denuncia su internet

La Terra dei Fuochi non è un luogo inventato, e tantomeno un posto romantico, ma il triangolo Giuliano-Villaricca-Qualiano, dove quotidianamente vengono bruciati i veleni di rifiuti tossici. Ora un sito internet – http://www.laterradeifuochi.it – testimonia questa drammatica realtà che ha avvelenato un’intera agricoltura e miete vite umane dopo lunghe malattie. Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: