D’ADDARIO-GATE, INTERCETTAZIONI: SPUNTA IL NOME DELLA PARLAMENTARE ELVIRA SAVINO

http://zamax.files.wordpress.com/2008/05/elvira-savino.jpg

Inchiesta di Bari: dopo le donne spunta la cocaina

ARTICOLI CORRELATI:  BERLUSCONI AL MATRIMONIO DELLA SAVINO

Scene da un matrimonio:”Piacere, mi chiamo Silvio”

Bari – Appalti milionari, squillo e ora spunta la cocaina nell’inchiesta sui presunti giro festini e appalti milionari che l´imprenditore Gianpaolo Tarantini avrebbe organizzato lungo la tratta Bari-Roma-Porto Cervo. Nel fascicolo della magistratura csi è aggiunto il nome di Alessandro Mannavini, giovane professionista barese, ingaggiato da Tarantini l´estate scorsa per l´organizzazione di feste nella villa affittata in Sardegna.

Dai tabulati telefonici sono emersi anche i nomi del parlamentare del Pd, Gero Grassi e il vice presidente della giunta regionale, Sandro Frisullo (Pd), in rapporti diretti con Tarantini. “Conosco bene Gianpaolo (Tarantini, ndr), ma non so nulla dell´inchiesta”, ha detto Frisullo. “Pranzi, cene, telefonate si”, ma non sono stato mai in Sardegna alle sue feste. “Mi piacciono le donne, ma non la droga”, ha precisato.

Al momento non risulta che i due politici siano la indagati a differenza di Mannavini, convocato nella caserma della GdF per rispondere all´accusa di detenzione di stupefacenti. Dalle sarebbe emerso che Mannavini avrebbe consumato coca in Sardegna. “Ma la posizione del mio assistito – precisa il suo avvocato, Marco Vignola – non ha nulla a che fare con la storia di prostituzione”.

Nell´interrogatorio, il sostituto procuratore Giuseppe Scelsi, ha chiesto a Mannavini se avesse riconosciuto altre donne nelle feste in Sardegna a casa Tarantini e se avesse avuto mai sentore di un giro di prostituzione. L´uomo ha confermato che da settembre, una volta rientrati da Porto Cervo, non ha più lavorato per Tarantini.

Sembra essere proprio Mannavini il collegamento tra la D´Addario e Berlusconi. Il premier è infatti stato tirato in ballo nell´indagine dalla D’addario, che ha raccontato di essere stata pagata da Tarantini per passare la notte con il premier a Palazzo Grazioli. La donna ha prodotto due cassette a supporto della sua versione. L´audio e’ disturbato, sporcato da fruscii, rumori di sottofondo, poichè la donna ha usato un vecchio registratore, nascosto tra gli abiti. Il racconto della donna al sostituto procuratore, Giuseppe Scelsi, è stato dettagliato, circostanziato, molto di più di quello delle altre quattro donne sentite dalla Finanza perche’ avrebbero partecipato ai due incontri, organizzati da Tarantini a Palazzo Grazioli.

La testimonianza di Patrizia D´Addario e’ stata ritenuta attendibile dalla procura che ha già controllato i suoi spostamenti: dai primi riscontri, tutto coincide. Le indagini sono molto complesse: ogni conversazione è uno spunto d´indagine diversa.

Gianpaolo Tarantini aveva parecchie amicizie, al telefono poi era incontenibile: parlava saltellando tra donne e affari, tra sanità e business della protezione civile. E faceva un sacco di nomi. Come quello di Sabina Began, il presunto tramite principale tra l´imprenditore e il Cav.

E tra le tante intercettazione spunta anche il nome della parlamentare del Pdl Elvira Savino e quello di Angela Sozio, l´ex concorrente barese del Grande Fratello fotografata nel 2007 sulle gambe del premier a Villa Certosa.

Vanessa Fortuna

lA VOCE.IT 19 GIUGNO 2009

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: