Berlusconi contestato a Napoli da un abruzzese: salta l’incontro con la stampa

l presidente del consiglio a napoli

Un uomo grida al premier: «Vattene a casa, non tornare a L’Aquila». È stato subito identificato

Berlusconi (da SkyTg24)
Berlusconi (da SkyTg24)

NAPOLI – La contestazione subita da un abruzzese è stata la causa delle mancate dichiarazioni alla stampa del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, al termine dell’incontro fuori programma in Prefettura a Napoli sui rifiuti con il Sottosegretario Guido Bertolaso.

IDENTIFICATO – Berlusconi aveva appena iniziato a parlare quando l’uomo ha iniziato a gridare: «Vattene a casa, non venire più all’Aquila…» (guarda il video). Il premier ha atteso alcuni istanti provando più di una volta a riprendere a parlare invitando con gesti delle mani alla calma. Ma la contestazione è proseguita ed il presidente del Consiglio ha quindi deciso, visibilmente contrariato, di smettere di parlare, congedarsi dai giornalisti e raggiungere la macchina per lasciare la Prefettura. La polizia, nel frattempo, ha identificato l’uomo e, insieme a lui, è stata identificata un’altra persona che, come altre volte in passato, aveva esposto striscioni di protesta davanti la Prefettura napoletana.

Corriere della Sera 27 aprile 2009

GUARDA IL VIDEO

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: