G8 A L’AQUILA, ALL’OMBRA DI GIULIANI

https://i1.wp.com/img.youtube.com/vi/t1nKz1r42V8/0.jpg

PREMIER: “Inoltre, ha osservato, fra i temi nell’agenda del G8 c’è anche quello della prevenzione delle catastrofi naturali e dunque “quale sede è più appropriata di una terra ferita da un terremoto?”

G8, l’annuncio di Berlusconi: “E’ deciso, si farà a L’Aquila”

G8, l’annuncio di Berlusconi: “E’ deciso, si farà a L’Aquila” Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, e il ministro dell’Economia Giulio Tremonti durante la conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri

Una decisione che il premier e il commissario del G8 Guido Bertolaso (è stato lui a proporre l’idea al premier) meditavano da qualche giorno, ma che nessuno – al di fuori di una ristrettissima cerchia di persone – sapeva. Nemmeno i ministri che sono stati informati direttamente in Consiglio dei ministri dallo stesso Berlusconi

Il G8 non sui farà più a La Maddalena, ma a L’Aquila. La decisione è stata annunciata dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che in questo modo vorrebbe risollevare l’immagine di una città in ginocchio a causa del terremoto. Una decisione che il premier e il commissario del G8 Guido Bertolaso (è stato lui a proporre l’idea al premier) meditavano da qualche giorno, ma che nessuno – al di fuori di una ristrettissima cerchia di persone – sapeva. Nemmeno i ministri che sono stati informati direttamente in Consiglio dei ministri dallo stesso Berlusconi: penso sia giusto portare qui il summit, ha detto il premier ai membri del governo che, in occasione del varo del decreto sul terremoto, erano riuniti proprio nel capoluogo abruzzese. Altrettanto rapido e senza obiezioni il via libera da parte del governo che ha subito approvato la proposta del premier.

E’ stato lo stesso Berlusconi, poco dopo, in conferenza stampa, a spiegare le ragioni che lo hanno spinto a preferire l’Abruzzo alla Sardegna nonostante i lavori sull’isola siano partiti mesi fa. In primo luogo, ragioni economiche: i 220 milioni necessari a ospitare il summit, ha detto, potranno essere usati per la ricostruzione delle zone terremotate, mentre le eventuali strutture necessarie potranno restare ed essere sfruttate per altri scopi. Tra l’altro, ha aggiunto riferendosi alla caserma della Guardia di Finanza, “abbiamo la fortuna di avere questa scuola che ha tutti gli ambiti possibili per accogliere i capi di stato, le delegazioni e i giornalisti”. Inoltre, ha osservato, fra i temi nell’agenda del G8 c’è anche quello della prevenzione delle catastrofi naturali e dunque “quale sede è più appropriata di una terra ferita da un terremoto?”.

Giovedì 23 aprile 2009 20.57

Inceneritore Acerra: Quanto inquina secondo Berlusconi e secondo un tecnico

http://eleonoraformisani.files.wordpress.com/2009/03/19_termovalorizzatore_acerra.jpg

(L’inceneritore di Acerra)

Le emissioni di Berlusconi

Parlando con gli studenti di un liceo, mi sono sentito dire: “Il Termovalorizzatore di Acerra inquina come tre auto di media cilindrata: l´ha detto Berlusconi. Quindi non c`è nessun pericolo”. Effettivamente Berlusconi questo ha detto inaugurando l´inceneritore di Acerra, ma è vero?
Sono andato sul sito dell`Ispra, l`Istituto del ministero dell`Ambiente (guidato da Stefania Prestigiacomo, ndr) dove si può consultare il catalogo delle emissioni delle varie tipologie di auto (www.sinanet.apat.it/it/) e ho trascritto i dati relativi alle emissioni di un’auto euro 3, di cilindrata 1400-2000, in ambiente urbano (quando si usano le marce basse che inquinano di più).
Poi sono andato sul sito del Commissariato Rifiuti della Campania (affidato a Guido Bertolaso, con il vicario Franco Giannini, ndr) dove si trovano i valori massimi di emissione (mg/mc di fumi) che la Fibe-Impregilo garantisce per l´inceneritore di Acerra. Mancava il dato sulla CO2 emessa, che ho ricavato da Wikipedia. Ho moltiplicato i dati forniti dalla Fibe per i metri cubi di fumo emessi in un anno e ho cosí potuto paragonare le emissioni di un’auto di media cilindrata (euro 3) con quelle dell´inceneritore di Acerra. Leggi il seguito di questo post »

25 APRILE: STILISTI AL LAVORO PER LE “SFILATE” DEL GOVERNO

berlusconi-casco

gelmini-casco GIANNI CHIODI

schifani-tendopoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: