Manifestazione Forza Nuova, l’appello al prefetto:”Il raduno di domenica 5 va vietato”

padre_tam

AGGIORNAMENTI 5 APRILE

Ecco uno dei messaggi trovati sui blog dell’estrema destra:

“Mi raccomando camerati!!!!
fino alla fine non cediamo alle provocazioni!
facciamo capire ai mass media che gli zozzi sono il problema della societá non le nostre idee identitarie!!
noi siamo il futuro loro sono solo un brutto ricordo passato!
a noi il futuro!A noi il progresso!
A NOI!”

Il segretario del movimento politico di ultradestra, l’eurodeputato Roberto Fiore, ha annunciato che domenica i manifestanti che arriveranno anche dall’estero – così si prevede – effettueranno due presidi in luoghi simbolici
di Oriana Liso

L’atmosfera si fa sempre più tesa. Le iniziative, gli annunci, le contromisure aumentano con il passare delle ore. Il convegno organizzato da Forza Nuova per domenica pomeriggio nelle sale dell’Hotel Cavalieri in piazza Missori, a Milano, sta diventando un caso che coinvolge tutta la città. Il segretario del movimento politico di ultradestra, l’eurodeputato Roberto Fiore, ha annunciato che domenica i manifestanti che arriveranno anche dall’estero – così si prevede – effettueranno due presidi in luoghi simbolici.

Alle undici del mattino saranno davanti a Sant’Ambrogio (dove ogni domenica, a quell’ora, si celebra la messa con rito ambrosiano ma in latino) e dopo le 18,30 saranno vicino a Piazza Affari. Due raduni per i quali, però, sembra che nessuno abbia chiesto un’autorizzazione che difficilmente potrebbe essere comunque concessa. Dall’altra parte si muovono anche i militanti dell’area antagonista, che hanno organizzato una contromanifestazione e che su diversi siti Internet stanno facendo circolare l’invito a intasare per protesta le linee telefoniche dell’hotel che ospita il convegno.

La decisione ora è nelle mani del prefetto Gian Valerio Lombardi, a cui Cgil, Casa della Cultura, Arci, Punto Rosso e Circolo De Amicis hanno inviato una diffida affinché vieti il convegno. Al prefetto chiedono di applicare i provvedimenti necessari in base all’articolo 2 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, per tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica.
(La Repubblica 03 aprile 2009)

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: