VELTRONI, ADDIO AL PD: “IL SOGNO SPEZZATO”

veltroni-libro

Dopo la sconfitta del partito alle regionali in Sardegna
Veltroni: «Mi dimetto». Pd nel caos

DI WILDGRETA

Il profetico titolo del libro che Veltroni scrisse su Bob Kennedy, suona oggi abbastanza sinistro. Dispiace sempre quando qualcuno non riesce a raggiungere un obiettivo ambizioso dopo aver convinto tante persone a credere in lui e nel suo progetto. Ma, a mio avviso, la colpa del fallimento del progetto-Veltroni era già scritta. Se fate una ricerca in questo blog, troverete innumerevoli articoli nei quali  in molti ci domandavamo come mai Veltroni agisse in quel modo. Dal loft al caminetto, passando per Tafazzi, tutto sembrava allontanare il partito democratico dalla gente per cui era nato. Perchè un partito nasce per rappresentare chi lo ha votato, e non il segretario che lo ha creato. Ma Veltroni, come segretario, non si è mai posto il problema di rappresentare altri fuorchè se stesso e la sua creatura, “il PD”. Un contenitore asettico di milleanima diverse che, messe tutte insieme, non davano al partito alcuna identità. Questo è stato il fallimento di Veltroni. Strano che lo avessimo capito tutti, fuorchè lui. E ora che si “scannino” tra loro coloro che lo hanno contestato. E se non riuscissero, neppure dopo essersi liberati del segretario, a trovare un’identità, allora vorrà dire che la colpa non era tutta di Veltroni.

Votate i due sondaggi di Paturnio, qui non sono riuscita  a metterne. Uno dei due sondaggi era partito prima che si sapesse delle dimissioni, quindi potete rispondere alle altre domande. Nell’altro si chiede se  secondo voi ha fatto bene a dimettersi. Poi pubblicherò qui i risultati.

ARTICOLI CORRELATI:

Veltroni lascia la guida del PD. Le reazioni

Condannato Mills, prescrizione nel 2012. Rovinata la festa al Premier

I giudici lo hanno riconosciuto colpevole ritenendo valido l’impianto dell’accusa secondo cui Mills fu corrotto “con almeno 600mila dollari” da Silvio Berlusconi per testimoniare il falso in due processi al fondatore della Fininvest.

di Wildgreta
Berlusconi ha appena cominciato a festeggiare la vittoria in Sardegna, ed ecco un’altra tegola cadergli sulla testa.La condanna di Mills, infatti, significa che l’impianto accusatorio è stato ritenuto valido. Mills è stato corrotto da Berlusconi per testimoniare il falso in un processo contro i manager Fininvest. Ma siccome il denaro  che ha ricevuto per questo “favore”  è stato nelle disponibilità di Mills  solo nel 2000 e non nel ’98 (data del versamento), la prescrizione slitta al 2012. Se la Corte Costituzionale ritenesse inammissibile il Lodo Alfano, quindi, si riaprirebbe il fascicolo che riguarda Berlusconi.

Non oso pensare a quale legge vedremo prossimamente in discussione in parlamento. Forse una riduzione retroattiva dei termini di prescrizione? Comunque c’è ancora il processo di appello, nel quale Mills ripone molte  speranze.

Milano, Mills condannato a 4 anni e 6 mesi

Oltre che a quattro anni e sei mesi di reclusione per corruzione in atti giudiziari, David Mills è stato condannato a risarcire 250 mila euro alla parte civile Presidenza del Consiglio. Leggi il seguito di questo post »

Vittoria Cappellacci: Commenti stampa e web

———————————————————————

Elezioni Regionali Sardegna 2009: I migliori commenti trovati in rete

———————————————————————————-

Sardegna, Vittoria Cappellacci: Commenti e analisi sconfitta Soru

———————————————————————————-

Sardegna addio, Cappellacci:”Ora modificheremo il piano paesaggistico”

————————————————————————————–

Elezioni Regionali Sardegna 2009: Tutti i risultati

Di Wildgreta

Ecco tutti i risultati disponibili finora: candidati, partiti, regioni e circoscrizioni, città per città. Per le preferenze ai singoli candidati è ancora troppo presto. Nell’articolo c’è anche il raffronto con le precedenti elezioni.

RISULTATI REGIONALI SARDEGNA 2009: SEZIONI REGIONALI E CIRCOSCRIZIONALI

Risultati Regionali Sardegna: Berlusconi governatore

berlusconi2-150x150

di Wildgreta

Per avere l’esatta dimensione del dramma che si è consumato ieri in Sardegna, basta leggere le dichiarazioni di Cappellacci, un uomo che quando è  stato assessore al Bilancio ai tempi della giunta Masala, anni 2003-2004: ovvero l´amministrazione di centrodestra che ha portato il bilancio regionale (di cui proprio lui era responsabile) alla drammatica situazione di indebitamento risanato da Soru. Lo stesso Masala è stato condannato dalla Corte dei Conti a rimborsare 470.000 euro (La Nuova Sardegna, 16 giugno 2008). Cappellacci è poi diventato assessore al bilancio del Comune di Cagliari: anche qui, con risultati pessimi che hanno condotto le casse comunali ad una situazione disastrosa. E ora che Berlusconi gli ha fatto vincere la poltrona di governatore, cosa dice il “miracolato” Cappellacci? Ecco una raccolta delle sue esternazioni post vittoria:

Cappellacci: Tutte le dichiarazioni shock del vincitore

Risultato Elezioni Regionali Sardegna: Ha vinto Cappellacci

di Wildgreta

Ecco quello che mangeranno in Sardegna per i prossimi cinque anni, a pranzo e a cena: cappellacci al sugo (questi sono alla zucca). Spero che non si lamenteranno, fra qualche mese. Hanno scelto un governatore poco conosciuto, un uomo politico che forse non ha altri meriti oltre a quello di essere figlio di un ex commercialista Fininvest. Ma tant’è, per dirla con Soru, “Va bene quello che sceglieranno i sardi”. (Cos’altro poteva dire?)

Cappellacci, dal canto suo, appena la vittoria si è consolidata ha pronunciato una frase che rimarrà scolpita nei libri di storia (subito dopo “Veni, vidi, vici” di Giulio Cesare) : “La Sardegna torna a sorridere”.

Nell’articolo che vi linko c’è tutto: votanti, telefonata di Soru a Cappellacci, percentuali eccetera e c’è  anche la reazione di Soru. Io vado a dormire perchè mi sento come se mi avessero dato una ennesima botta in testa.

Elezioni Regionali Sardegna: Ha vinto Cappellacci. Soru gli ha telefonato

————————————————————————

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: