BERLUSCONI: NUCLEARE E REGALI TOSSICI ALLE GENERAZIONI FUTURE

nucleare_20061

di Wildgreta

Berlusconi stringe da solo un accordo con la Francia, ma non avrà il tempo di vedere i frutti di questo accordo. La tecnologia francese è obsoleta, la ” terza generazione” di nucleare ha trent’anni. E’ allo studio la quarta generazione, ma non è pronta. Berlusconi non sa quello che fa e la televisione non dà informazioni corrette. Leggete questo articolo che contiene anche la spiegazione di Antonio Di Pietro, e pubblicizzatelo in rete. Grazie. ECCO L’ARTICOLO:

BALLE NUCLEARI

SONDAGGIO IPSOS:LEI PER CHI VOTEREBBE OGGI?

PD:FRANCESCHINI VARA NUOVA SEGRETERIA. LE WALTER’S ANGELS FINISCONO NEL “BASEMENT”

walters-angels1

DI WILDGRETA

Franceschini rifà la sua segreteria. Decide tutto lui. “Pochi ma buoni”, sembra essere il suo motto. Pare che solo la Mogherini abbia trovato posto nella fase “post-Veltroni”, ma se la Madia può continuare a “firmare con convinzione” le proposte e gli emendamenti degli altri (questo racconta il suo blog), nulla si sa di Alessia Mosca, di cui cito un’Ansa del 2007: “. Dopo il suo esordio nel 2000 nelle fila dei “Giovani Popolari”, e’ diventata prima responsabile Esteri del movimento giovanile e successivamente e’ entrata nella direzione della Margherita.
Qualche giorno fa la svolta: il sottosegretario Enrico Letta, per il quale lavora come membro della segreteria tecnica, le dice di averla segnalata al segretario del Pd e poco dopo arriva la telefonata di Veltroni. «Non è il mio primo incarico – racconta – ma questa è un’avventura del tutto nuova perché è un partito tutto da costruire e io voglio dare il massimo per fare la mia parte».”

Chissà se la Mosca avrà avuto un ruolo nella disfatta, o se sia rimasta lontana  dai caminetti e quindi non si sia scottata. Non ricordo chi fosse la Walter’s Angel che aveva inventato “il frullatore targato PD”. Forse non lo ricordate più, ma una delle tre ragazze, al mattino preparava le varie  notizie su cui Veltroni avrebbe dovuto rilasciare una dichiarazione. Per sua ammissione, la ragazza descriveva il suo lavoro come un enorme frullatore in cui mettere tutte le notizie da cui poi estrarre la lista per Walter. Dal momento che Veltroni era sempre in ritardo sui fatti importanti, ad un certo punto le consigliai di cambiare marca di frullatore, ma non credo che abbia seguito il mio consiglio, visto il risultato finale. Comunque, siccome ormai il linguaggio italo-americano di Walter ha contagiato anche le ex Angels, Franceschini farà bene ad offrire loro un “basement”, al posto di metterle in “cantina” o in “soffitta”. Non credo, infatti,  che  capirebbero. Di seguito, un articolo sulla nuova segreteria di Franceschini e uno su quella vecchia di Veltroni, quando tutti credevano nel suo sogno. Sembra passato un secolo.

La nuova segreteria di Franceschini e la battaglia tra ex
di Emilia Patta

Il presidente dell’Emilia Romagna Vasco Errani, il sindaco di Torino Sergio Chiamparino, la giovane parlamentare Federica Mogherini e il 30enne segretario del Pd lombardo Maurizio Martina. La nuova segreteria varata rapidamente da Dario Franceschini ha il pregio della freschezza e del legame con il territorio. «Le nostre nomine sono il segno dell’attenzione del vertice del partito verso i problemi dei territori, così si supera il rischio accentramento», è il commento di Chiamparino. Difficile dargli torto.

Tra gli otto componenti scelti da Franceschini a quattro giorni dalla sua elezione a segretario – gli altri sono Fabio Melilli (Rieti), Elisa Meloni (Siena), Giuseppe Lupo (Sicilia) e Maurizio Migliavacca come responsansabile dell’organizzazione – non c’è nessun “big”. Fuori, come ampiamente previsto e concordato, nomi come Bersani, Letta, Rutelli o Tonini (Bersani e Letta dovrebbero comunque essere nominati nelle prossime ore responsabili rispettivamente dell’Economia e del Lavoro). «Ho deciso tutto da solo», rivendica Franceschini. Leggi il seguito di questo post »

Beppe Grillo a Chiaiano:”Dovete morire piano piano, in silenzio”

Grillo a Chiaiano: “Questa discarica è una porcata”

grillo-chiaiano-2

“Ho visto cose impressionanti, bersaglieri che presidiano bottiglie di plastica e cingolati che puntano i gabbiani”. Con ironia Beppe Grillo ha criticato l’apertura della discarica di Chiaiano, a Napoli, prima di salire sul palco del presidio in via Cupa dei Cani per la manifestazione contro la discarica. “Mi hanno fatto vedere – ha aggiunto Grillo – quanto la discarica è vicina alle case, è una porcata così come lo è la militarizzazione dei siti dei rifiuti”


Rifiuti, Grillo arringa i duemila di Chiaiano

L´anatema del comico davanti a duemila persone alla Rotonda Titanic. E i Comitati lanciano uno spot contro il governo
di Conchita Sannnino
«Ma lo sapete che non interessate più a nessuno? Per il governo, i rifiuti ormai sono uno spot. E voi dovete morire piano piano, in silenzio. Se fate rumore, rompete i coglioni. Ma noi no. Noi col cavolo che subiamo in silenzio. Noi ci inventeremo un altro casino più grande. Voi siete la riserva indiana di una Campania ormai scomparsa, ridotta a non-regione». Ovazioni. Baci di fans oltre le transenne. Anche benedizioni urlate a gran voce. Va in scena il Beppe Grillo show alla rotonda Titanic. È una domenica di gelo e di lotta a Chiaiano. Dove oltre 2mila persone, ieri sera, applaudono il comico-guru genovese che arringa la folla. Ma sul palco si alternano anche testimonianze, denunce, pareri scientifici sul «rischio salute» che corre il territorio. Il termometro continua a scendere, l´umidità è da record, ma in piazza restano donne, bambini e centinaia di giovani. Leggi il seguito di questo post »

PD: Vecchi leader in coma politico, ma guai a staccare la spina

partito_democratico-altan

Vi segnalo questo articolo:

PD: Vecchi leader in coma politico, ma guai a staccare la spina

PD: HA INIZIO IL “DOPO-KENNEDY”

partito-democratico-valium

Di Wildgreta

Vorrei evitare il sarcasmo, visto che sarebbe importante, anzi fondamentale,  che il dopo-Veltroni funzionasse . Eppure non so se crederci. Forse non riesco a crederci. Non capisco Franceschini: dobbiamo ancora scoprirlo? Ci sorprenderà? Farà un’opposizione vera? Il PD diventerà un partito di sinistra, o sarà più democristiano di dell’UDC di Casini? Sarà più a destra o più a sinistra di OBAMA? Basterà cancellare con un colpo di spugna lo “shadow cabinet”, il loft, il caminetto, lo “yes we can” e tutto ciò che è naufragato insieme alla gestione Veltroni? O servirebbe qualcos’altro? E la base del PD che ne pensa? Qualcuno dice che Franceschini durerà e sarà riconfermato anche  dal congresso. Altri dicono che durerà meno degli altri. Chi avrà ragione? La vignetta che ho pubblicato appartiene all’era Veltroni. Saranno già in preparazione quelle per Franceschini?

Intanto qui ci sono le prime reazioni e opinioni. Poi, vedremo.

PD, ELEZIONE FRANCESCHINI:TUTTE LE REAZIONI

Franceschini infiamma e gela l’assemblea del PD

doccia-fredda

L”intervento completo di Franceschini all’Assemblea dei delegati del PD in corso oggi. Una doccia fredda è stata la sua apertura all’UDC.

PD, FRANCESCHINI APRE A UDC E L’ASSEMBLEA SI GELA

Assemblea PD: Riuniti per scongiurare l’estinzione

panda-assemblea

(Assemblea PD, secondo Rutelli un partito a rischio estinzione)

Di Wildgreta

E’ cominciata l’assemblea del PD e ora che nessuno può più prendersela con Veltroni (anche giustamente), si avverte nell’aria un certo smarrimento. “E ora cosa facciamo?” Ma ecco cosa stanno dicendo o hanno appena detto i”  big” del PD. Un consiglio a Rutelli: Qualora il PD dovesse estinguersi, le responsabilità sarebbero da cercare anche in quelli come lui e la Binetti.

PD:PD: CINQUE INTERVENTI PRO FRANCESCHINI, CINQUE PER PRIMARIE continua a leggere

ASSEMBLEA PD: RUTELLI SI APPELLA AL WWF

TOTO-MADIA: COSA DICE MARIANNA MADIA IN QUESTA DICHIARAZIONE?

madia-veltroni

Pd. Madia: Shock utile ma solo se ci sono ancora valori partito

DI Wildgreta

Dopo aver letto questa dichiarazione di MARIANNA MADIA sulle dimissioni di Veltroni, non ho capito cosa voleva dire, ma ho capito perchè il PD si è ridotto così.

Pd. Madia: Shock utile ma solo se ci sono ancora valori partito

(DIRE) Roma, 20 feb. – “Ascoltare il discorso del segretario è stato per me un dolore vero, non ho paura di partire dalle emozioni per poi fare la mia analisi politica, quindi prima di tutto per me è stato un dispiacere, uno shock, che sarà uno shock utile se servirà ad ancorare ulteriormente la politica del nostro partito ai suoi valori”. Queste le parole di Marianna Madia, ospite oggi di Claudio Caprara a “Red – azione” su Red. “Non ho tante certezze – ha continuato l’onorevole del Pd – e domani andrò soprattutto ad ascoltare.

Certo è vero che il partito democratico che io sento è quello nato dalla primarie e non capisco come mai da un pò di tempo a questa parte invece non è mai il momento per le primarie”. Giorno per giorno – ha concluso Madia – “si sta costruendo con la buona volontà di tutti il partito democratico, ma serve tempo e serve fiducia e soprattutto l’assunzione della responsabilità da parte di tutti, io però rivendico dopo un anno quella mia frase sull’inesperienza politica, forse ci vorrebbe anche un pò di inesperienza politica per far andare meglio il partito democratico”.

Fallimento HDC: Rinviati a giudizio Confalonieri, Fiorani, Crespi e altri 14

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: