NUGNES, ISTIGAZIONE AL SUICIDIO. LA PROCURA DI NAPOLI INDAGA

nugnes-4

News dalla Campania [02/12/2008]

Campania. Caso Nugnes: la Procura di Napoli si avvia ad aprire un fascicolo per istigazione al suicidio. Gli investigatori vogliono capire se qualcuno, negli ultimi giorni, abbia contribuito a turbare l´ex assessore, che si è ucciso sabato mattina impiccandosi nella tavernetta di casa sua. L´apertura del fascicolo consentirà di avviare accertamenti sui cellulari e il computer dell´uomo politico, sequestrati dai carabinieri; accertamenti da cui potrebbero emergere elementi importanti. Un testimone, in particolare, ha parlato di una telefonata ricevuta da Nugnes sabato mattina: una telefonata che lo avrebbe molto turbato. Nessun elemento di rilievo, invece, è contenuto nei tre biglietti che l´ex assessore ha indirizzato alla moglie, Mimma, e ai figli, Tommaso e Andrea. Giorgio Nugnes era stato coinvolto nell´inchiesta sui disordini scoppiati lo scorso gennaio a Pianura: per quella vicenda il pm Antonello Ardituro aveva chiesto il rinvio a giudizio di tutte le persone coinvolte; l´udienza preliminare è fissata per il 15 dicembre. Ma Nugnes era molto più preoccupato per un´altra inchiesta, esplosiva, che riguarda mazzette e appalti al Comune e alla Regione. Un´inchiesta condotta dai pm della Dda Vincenzo D´Onofrio e Raffaello Falcone, che però non verte su rapporti tra criminalità organizzata e pubblica amministrazione.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: