Mega indagine sugli appalti del Comune:Ecco l’inchiesta che spaventava Nugnes

NAPOLI (1 dicembre) – Una nuova bufera giudiziaria sta per abbattersi sul Comune di Napoli: sarebbero imminenti misure coercitive nei confronti di amministratori pubblici. L’indagine (20 indagati) nelle mani del Gip riguarda la gestione del patrimonio immobiliare del Comune di Napoli, il Global service e gli appalti connessi. E sarebbe stata proprio questa nuova indagine a spingere al suicidio l’ex assessore Nugnes, i cui funerali sono in corso oggi.Un’inchiesta dai grandi numeri – fino a venti nomi sotto i riflettori e richieste di arresto al vaglio del gip – che tiene in apnea diversi livelli della vita cittadina. Che, a vario titolo e in momenti differenti, ha riguardato amministratori di Palazzo San Giacomo, uomini politici, cariche pubbliche.
Inchiesta napoletana, ma non solo. Che punta dritto alla gestione del patrimonio immobiliare del Comune di Napoli, al giro di commesse pubbliche messo in moto dal Comune. Le case popolari, ma anche il recente progetto di restaurare strade, arredo urbano, illuminazione. Tutto in una parola – global service -, faraonico restyling su cui indaga la Procura di Giovandomenico Lepore, il centro dell’attenzione di decine di uomini pubblici e soggetti politici.
Il messaggero 1 dicembre 2008

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: