Berlusconi a Bush, ” Resteremo amici per sempre”. Poi, per troppo amore, inciampa (video)

Di Wildgreta

Ecco le frasi che Berlusconi ha dedicato a Bush nell’incontro di ieri. Sono stati anche nello Studio Ovale…quante emozioni là dentro…. Fra le frasi che mi hanno colpito di più, ci sono sicuramente quelle  di ringraziamento all’America, “Grazie all’America per averci liberato dal Nazismo, grazie all’America per averci liberato dal Fascismo…e anche dal Comunismo” (purtroppo non dal colesterolo) E poi, naturalmente, questa: “La storia riconoscerà che Bush è stato un grande presidente”. L’avevo già sentita, infatti Marina Berlusconi aveva detto di suo padre:”La storia riconoscerà il suo valore”. Ecco cosa unisce Bush e Berlusconi: dover attendere la Storia per un riconoscimento universale delle loro capacità. Per ora Silvio incassa con gioia la nomina di “Statista” da parte di Bush, in attesa che anche la Storia si adegui. Ma la Storia, si sa, è una strana creatura. A mente fredda, potrebbe rivedere tutto come un film dell’orrore,  escludendo Silvio dal volume in pelle con fregi d’oro in cui Bush viene dipinto come uno dei peggiori presidenti degli Stati Uniti. Oppure potrebbe andare diversamente con la Carfagna, ormai ottantenne, che dà alle stampe la prima biografia non autorizzata del suo pigmalione:”Stelle ad Arcore”. Chissà…

Un esilarante video con l’inciampo (verso la metà)

Ecco una sintesi del discorso di Berlusconi:

L’epilogo maldestro di un discorso toccante
Italia-Usa, cena di gala: Berlusconi inciampa, Bush sorride
Il premier si e’ probabilmente emozionato dopo il suo elogio all’amico presidente
Washington – Il premier Silvio Berlusconi ha terminato ieri sera la sua visita alla Casa Bianca, in occasione dei festeggiamenti per il Columbus Day, con un appassionato elogio del presidente americano.

“Sarà molto difficile trovare un altro uomo idealista, coraggioso come il nostro George“, ha concluso il Cavaliere, al termine di un discorso centrato sul tema dell’amicizia e della cooperazione fra Italia e Usa. A smorzare l’emozione suscitata in platea dalle sue parole è bastato comunque un movimento maldestro del nostro capo di governo, inciampato nel leggio nello stringere la mano a Bush. Il premier non ha abbandonato la sua aria ilare, ringraziando i presenti con il leggio rotto tra le mani.

Italia-Usa: Berlusconi, resteremo amici per sempre
WASHINGTON – “George, resteremo amici per sempre”. Pronunciate queste parole, nel brindisi del gala di lunedì sera alla Casa Bianca, un visibilmente commosso Silvio Berlusconi ha cercato di abbracciare il presidente americano. Ma l’entusiasmo lo ha tradito: il podio si è letteralmente smontato e il premier italiano è rimasto con la sola parte superiore del leggio in mano.

Quando parlo dopo Bush sono sempre fregato, perché ha già detto tutto lui e nel modo più bello”.

Berlusconi: «Bush, grande presidente, la storia te lo riconoscerà»

Silvio è uno «statista di una grande nazione e un cordiale amico degli Stati Uniti». Berlusconi ha ricambiato parlando di Bush come di un leader che «la storia definirà un grande, grandissimo presidente».

“Continueremo a restare al vostro fianco finchè i nemici della libertà, che non hanno alla base delle loro decisioni l’amore, non saranno completamente sconfitti”. Ha detto ancora il premier durante la cerimonia. “Mi è stato facile”, ha proseguito Berlusconi rivolto al presidente statunitense “condividere le tue decisioni fondate sull’amore della libertà, la democrazia e il rispetto per gli altri.

Italia-Usa: Berlusconi, resteremo amici per sempre

Ma poi il tono del premier si era fatto sempre più commosso: “Gli Usa avranno presto un nuovo presidente che, sono sicuro, sarà all’altezza della situazione e con il quale collaborerò con tutto il cuore – aveva detto – Ma lasciatemi dire che sarà difficile trovare un altro uomo idealista e coraggioso come George Bush”.

Berlusconi: «Bush, grande presidente, la storia te lo riconoscerà»

Un’accoglienza con gli onori massimi, di quelle riservate soltanto ai capi di Stato (e non di governo). Chi aveva ancora qualche dubbio sull’amicizia tra George W. Bush e Silvio Berlusconi l’avrà fugato ieri quando il premier italiano è giunto alla Casa Bianca.

Annunci

Una Risposta to “Berlusconi a Bush, ” Resteremo amici per sempre”. Poi, per troppo amore, inciampa (video)”

  1. nonallineato Says:

    Non c’è che dire sulla nuova sceneggiata di peronsilvio. Tutto nel solco della sudditanza ai potenri e della prepotenza con i sudditi. E della menzogna più sguaiata e lurida: ….i nemici che non hanno alla base delle loro decisioni l’amore…..
    Lo sanno bene in Irak, in Afganistan, a Guantanamo; lo sanno bene le famiglie che in Italia soffrono da anni o le vittime di questo satrapo, caricatura di maldestro ducetto.
    luigi nonallineato


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: