Matrix/ Carfagna: Guzzanti una poveraccia fragile mentalmente. E chi ha detto che nelle intercettazioni il suo nome usciva, eccome? Non le ha mai parlato

Mara Carfagna si informa

Mara Carfagna: la Guzzanti? Mi fa pena

ROMA (8 ottobre) – «La signora Guzzanti mi fa compassione: poveraccia, non mi sembra una persona solida. Mi sembra fragile anche mentalmente». Lo ha detto il ministro per le pari opportunità, Mara Carfagna, intervistata da Enrico Mentana a Matrix, riferendosi alle frasi che la comica Sabina Guzzanti ha pronunciato nei suoi confronti nella manifestazione organizzata a luglio a Piazza Navona.
«L’ho citata in giudizio – ha ricordato Carfagna -. La signora Guzzanti mi fa compassione. Sarei disposta a ritirare la citazione se avesse la sensibilità di scrivere due righe di scuse ma non credo che lo farà. Lei ha costruito un pezzo della sua carriera sull’insulto».

Governo/ Carfagna: Vedo regia dietro la campagna contro di me
“Magari qualcuno sperava si liberasse un ministero”

Roma, 8 ott. (Apcom) – “La regia di chi ha sperato si potesse liberare un posto da ministro, magari costringendomi alle dimissioni”. La titolare del dicastero delle Pari opportunità, Mara Carfagna, ci mette un po’ prima di dirlo, ma poi scaglia il dardo nei confronti di chi, a suo dire, avrebbe “magari aiutato a far nascere” voci infondate sul suo conto. Si parla, ovviamente, del gossip che ha investito il ministro per “quasi tutta la durata dell’attività, da quando – spiega Carfagna ospite di Mentana a ‘Matrix’ – sono ‘scesa in campo’ per usare un’espressione berlusconiana”.Proprio nei suoi rapporti con il Cavaliere, infatti, in molti si sono affannati a cercare conto del successo politico della giovane ministro: “Ho notato – dice questa sera Carfagna – molta invidia da parte delle donne”. E proprio delle colleghe Carfagna si lamenta, denunciando di aver ricevuto, sì, molti attestati di solidarietà, ma anche che “sono stati troppi i silenzi”. Non dice di più, Carfagna: l’unico siluro che il ministro lancia, senza dichiararne il bersaglio, è riferito a chi fece notare che “nelle intercettazioni di Saccà il suo nome usciva, eccome”. “Non mi sono mai soffermata a parlare con questa persona”.

 Governo/ Carfagna: Veltroni alimenta scontro per fini di partito
Vuole portare più manifestanti in piazza il 25 ottobre
Roma, 8 ott. (Apcom) – Walter Veltroni? Per il ministro delle Pari opportunità, Mara Carfagna, anche in questi giorni ha alzato il tono delle polemiche per portare più persone alla manifestazione del suo partito, il 25 ottobre. “Un leader di opposizione democratica – sostiene il ministro questa sera a ‘Matrix’ – non può alimentare l’odio per portare qualche manifestante in più in piazza”. Un peccato, perché, secondo Carfagna, “Veltroni era partito molto bene, ma poi si è lasciato irretire dalla deriva dipietrista e ha dimostrato di non avere personalità”.

 No Cav Day/ Carfagna: Guzzanti una poveraccia fragile mentalmente
‘Ritirerei citazione in giudizio se scrivesse scuse: non lo farà’

Roma, 8 ott. (Apcom) – Sabina Guzzanti? “Poveraccia, non mi sembra una persona solida, mi sembra mentalmente fragile”. E dopo la citazione in giudizio, Mara Carfagna, ministro per le Pari opportunità, reagisce agli attacchi ricevuti dal palco di piazza Navona durante la manifestazione organizzata da Italia dei valori e alcuni intellettuali qualche mese fa. “La Guzzanti – dice Carfagna – mi fa compassione. Poveraccia”.

 Ospite di Matrix, la ministro si mostra però magnanima: “Sarei disposta a ritirare la citazione in giudizio (nei confronti di Sabina Guzzanti, ndr) se scrivesse due righe di scusa. Io – insiste Carfagna – non cerco la rissa o gli strascichi giudiziari. Non credo che lo farà”.

Carfagna, inoltre, parla anche del rapporto con il collega di partito Paolo Guzzanti, padre di Sabina. “Mi ha tolto il saluto – dice Carfagna – e non capisco il perché. Lo dico da figlia, mi dispiacerebbe se vedessi mio padre comportarsi così se sbaglio”.

Annunci

3 Risposte to “Matrix/ Carfagna: Guzzanti una poveraccia fragile mentalmente. E chi ha detto che nelle intercettazioni il suo nome usciva, eccome? Non le ha mai parlato”

  1. nonallineato Says:

    L’ometto politico è prprio magnanimo! Mettere a disposizione mentana e canale 5 per una marchetta a favore della insigne ministra non è cosa da poco.
    luigi

  2. filemarzio Says:

    Un “classico” della televisione di regime ma non per questo meno ributtante: Arlecchino finge di bastonare una castigata Colombina in completo pantalone nero ma, ahimè, le prove non ci sono! Arlecchino fà la figura del cretino (è per questo che paga Pantalone)…e Colombina ci fa un …figurone!!?
    Sapremo mai che fumò Martelli a Malindi?
    Sapremo mai che fumò la Carfagna?
    Due cavalli di razza, due giovani rampanti, di cui due grandi leader hanno capito il valore intrinseco al di là dell’esperienza “in campo”. Una caduta di gusto? Ma si sa: con la Carfagna il gusto ci guadagna!
    croma

  3. m@moo » Archive » Perculeggiamento in seconda serata Says:

    […] “Io sono cristiana e conosco il valore del perdono“.  Manco finisce di dirlo che subito dà alla Guzzanti della poveraccia psicopatica, e dice che le fa pena. Ci ha detto bene che non è agnostica, altrimenti l’avremmo vista spaccare le telecamere a […]


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: