Privati di tutto:Berlusconi annuncia la privatizzazione di molti ospedali

 

di Wildgreta

Dopo la promessa di distruggere la scuola pubblica, ecco l’annuncio della distruzione della sanità pubblica. Il premier ha già dimenticato gli scandali in varie regioni italiane che hanno fatto decuplicare i costi della sanità. Non pensa, il premier, che sarebbe meglio eliminare manager della pubblica amministrazione che si sono macchiate di reati. Il premier non pensa: fa, disfa e dirama comunicati. Si sente ormai sul tetto del mondo e immagina il suo futuro al Quirinale, circondato dagli amici di sempre. Attenzione, perchè dai tetti si scivola.

Il progetto presentato dal presidente del Consiglio
Spese sanitarie troppo alte: molti ospedali pubblici verranno privatizzati
Berlusconi: «La soluzione è il federalismo fiscale e la privatizzazione di molti ospedali pubblici»

TODI (Perugia) – Molti ospedali pubblici verrano privatizzati per contenere le spese della sanità. È il progetto illustrato dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, intervenuto a un incontro organizzato dai Liberali popolari di Carlo Giovanardi a Todi. «Rispetto al Veneto e alla Lombardia, in Sicilia e in Sardegna le spese sanitarie sono del 40% più alte. La soluzione è il federalismo fiscale e anche la privatizzazione di molti ospedali pubblici», ha affermato il premier che ha inoltre difeso il federalismo sostenendo che «è una riforma in cui la maggioranza conta» e grazie alla quale «si potranno abbassare le imposte».
Corriere.it 26 settembre 2008

Annunci

2 Risposte to “Privati di tutto:Berlusconi annuncia la privatizzazione di molti ospedali”

  1. angelo Says:

    Siamo arrivati allo sfascio dello stato sociale,ma il popolo che li vota non losa, la Mediaset lava i cervelli.

  2. nonallineato Says:

    Non c’è nulla di inatteso in quanto sta accadendo, neppure in questo. Va solo detto, per amor di precisione, che gli ospadali vengono privatizzati per privatizzare i profitti e far pagare al pubblico erario i costi. La clinica degli orrori di Milano è il modello.
    luigi nonallineato


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: