Angelini conferma in aula “Ho pagato quelle tangenti” e parla di minacce di morte

Note: in fondo all’articolo troverete più di cento commenti dei cittadini abruzzesi.


Vincenzo Angelini

Libri, mele e quadri. E soprattutto soldi, tangenti. Vincenzo Angelini (nella foto) ha confermato tutto, per filo e per segno. Il primo giorno dell’incidente probatorio della sanitopoli abruzzese si è rivelato un successo della strategia accusatoria: “Quando portavo i soldi a Del Turco lui non li guardava nemmeno e parlava d’arte…”, ha riconfermato in aula il re delle cliniche private.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Le scuse che si moltiplicheranno:”Andavo a prostitute per curare la prostata”


di Wildgreta

Se passerà il DDL- Carfagna (ma l’avrà scritta lei o la Matone, suo capo gabinetto?) , le scuse delle persone multate perchè trovate in compagnia di prostitute si moltiplicheranno certamente. Ma si moltiplicheranno anche gli stratagemmi per eludere i controlli. La Carfagna (o chi per lei) vuole togliere dalla vista delle persone per bene il degradante spettacolo della prostituzione con una legge. Benissimo. Ma dove finiranno le prostitute? Nessuno lo sa, ma certo non cesseranno le tratte di esseri umani e la prostituzione. Ci sono alcune vie di Roma dove è possibile vedere minorenni dell’est sui marciapiedi sin dalla mattina presto. Mi domando come mai l’esercito non sia stato impegnato per salvare loro o per pattugliare quelle strade, piuttosto che l’Altare della Patria. Mi fa piacere che si faccia una legge contro la prostituzione e chi ne fruisce, ma bisogna evitare che la clandestinità impedisca alle ragazze di essere aiutate. Di questo si preoccupano le associazioni umanitarie, le quali si domandano:”Dove andremo a cercarle?” Ed ora, un divertente articolo de La Stampa sulle scuse inventate dai clienti multati in un paese in provincia di Torino dove la prostituzione è vietata.

 Bocca di rosa? Me l’ha ordinata il medico Leggi il seguito di questo post »

Tangenti sanità, incidente probatorio: confermate accuse a Del Turco

l’ex governatore: pressioni sulla procura. la replica: si assuma responsabilità

Incidente probatorio nel processo sulla «sanitopoli abbruzzese». Angelini ribadisce la sua versione
L’ex presidente della Regione Abruzzo Ottaviano Del Turco nell’aula del tribunale di Pescara per l’incidente probatorio: nella foto con l’avvocato Giuliano Milia (Ansa) Leggi il seguito di questo post »

Prima giornata della legalita’: 11 ottobre piazza Navona, al via i referendum

Intervista pubblicata su Il Riformista dove  Antonio di Pietro risponde ad alcune domande sull’appuntamento dell’11 ottobre a Piazza Navona per l’apertura della campagna referendaria contro il Lodo Alfano.

piazza_nav1.jpg

Manifestazione 8 luglio 2008 piazza Navona

Il Riformista: Onorevole Di Pietro, di nuovo a Piazza Navona, quindi.
Antonio Di Pietro: Ebbene si. L’11 ottobre ci sarà il grande evento di apertura della nostra campagna referendaria “Salva premier 2008”. E’ il primo giorno utile per la raccolta delle firme. L’iniziativa ha già un nome: sarà “la prima giornata della legalità”. Leggi il seguito di questo post »

Del Turco: «Non credo ai complotti e agli errori giudiziari»

l’ex governatore: «faccia a faccia con il mio accusatore. Era teso»
«Da Angelini non ho ricevuto nessuna mazzetta. Lui pensava solo che potessi aiutarlo» Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: