Chiude la tv della Brambilla: in un anno bruciati 20 milioni

tv delle libertà

Ma la Rossa: “Vado avanti, sarà la voce del Pdl. Organici più snelli”
“Anche i Circoli della libertà confluiranno in Forza Italia e poi nel partito unico”
 

Brambilla: “La tv delle Libertà ha rappresentato una scuola di giornalismo che alla destra manca”

di FRANCESCO BEI

ROMA – Chiamando il numero verde della Tv delle libertà – quella che Michela Vittoria Brambilla, approdata al governo come sottosegretario al Turismo, definiva “la tv della gente, non dei politici” – risponde malinconicamente un disco registrato: “Le nostre trasmissioni sono momentaneamente sospese”. A casa i 13 giornalisti e tutta la squadra tecnica, ospitati negli ultimi mesi negli studi Odeon dei Parioli dopo la fine del rapporto con la più costosa Euroscena. Cala dunque il sipario sulla creatura più famosa di Michela la Rossa, che il 22 maggio ha ceduto la proprietà della tv a Forza Italia per la quota simbolica di un euro. Un euro in cambio di 20 milioni. Tanti sarebbero stati i milioni di debiti accumulati in un anno di trasmissioni, che Forza Italia (masticando molto amaro: “Pensate cosa avremmo potuto fare con quei soldi in campagna elettorale!”) ha dovuto ripianare su ordine del Cavaliere.

La televisione – per il 70% di proprietà della Brambilla, per il restante 30% di Salvatore Sciascia – aveva cominciato a trasmettere sul satellite nel giugno 2007, martellando 24 ore su 24 (canale 818 di Sky) contro il governo Prodi. Il segnale veniva poi rilanciato in chiaro da un network di 40 tv locali. Finita la campagna elettorale, così come è stata chiusa la faraonica sede dei circoli della libertà all’Eur si è esaurita anche la funzione della televisione. “Peccato – ha detto l’ex direttore Giorgio Medail – stavamo avendo successo, mi spiace per i 13 giornalisti professionisti che lavoravano con me e per i tecnici”.

E tuttavia la versione di Michela è un po’ diversa. “Ma quale chiusura – sostiene Brambilla – la tv va avanti. Io l’ho creata per conto del presidente Berlusconi e ne ho ceduto la proprietà al partito. Diventerà quindi la tv del partito, oggi Forza Italia domani il Pdl”. Certo, Brambilla ammette che sarà ridimensionata, ma qualcosa comunque resterà: “Sarà un tv di informazione, un po’ diversa da quella attuale che aveva una struttura pesante, adatta alla campagna elettorale. Cambierà faccia, sarà più snella e… anche gli organici dovranno essere più snelli”. Quanto ai circoli, stessa sorte: “Confluiranno in Forza Italia e, domani, nel Pdl”. Il sottosegretario è convinta che la sua Tv “resterà sul satellite”, ma gli uomini di Fi ammettono al massimo una presenza sul Web, a scartamento (e costo) ridotto.

Ecco, i giornalisti. I 13 in forze alla tv della libertà avevano contratti validi fino al 31 dicembre, ma dal primo agosto sono tutti a spasso in cerca di lavoro. I contratti sono stati onorati, ma da Forza Italia. Come il resto. Uno dei collaboratori più famosi, Marco Taradash (sua la rassegna stampa “Titoli contro”), è in vacanza e conferma che “non si è parlato del futuro”. Taradash comunque non rinnega l’esperienza: “È stata positiva, si è creata un’ottima rete giornalistica di giovani molto bravi”. E ai responsabili di Forza Italia lancia un amo: “Dovrebbero fare come Veltroni, che apre una sua tv contando anche sul rimborso pubblico, non sarebbe sbagliato continuare. La tv delle libertà ha rappresentato quella scuola di giornalismo che alla destra manca, spero proprio che non disperdano questa esperienza”.

(La Repubblica 6 agosto 2008)

Annunci

2 Risposte to “Chiude la tv della Brambilla: in un anno bruciati 20 milioni”

  1. Nuovi Ministri, Michela Brambilla: Ennesimo “Dicastero autoreggente” « Wildgreta Politics: elezioni 2008, politica,programmi Says:

    […] La Shumacher dei Circoli della Libertà, (smentita da Dell’Utri) dopo aver fatto fallire la tv delle Libertà, essere stata indagata per la questione del canile di Lecco l’anno scorso, ed essere stata […]


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: