Decreto Sanjust:gioielli, inviti, regali in denaro. E una nomina a Palazzo Chigi

aggiornamento 3 febbraio 2009: archiviazione per Berlusconi articolo di Marco Travaglio

di P.Gomez e M.Lillo
L’incontro con la giovane annunciatrice. Il feeling immediato. Ancora una volta il premier mescola pubblico e privato

Virginia Sanjust in uno studio Rai

AGGIORNAMENTO GIUGNO 2009:

VIRGINIA SAINTJUST:«Silvio Berlusconi mi diceva: potrei essere tuo nonno»

Questa volta non è solo una questione di stelline e raccomandazioni. Per l’ex annunciatrice Rai Virginia Sanjust di Teulada, Silvio Berlusconi ha fatto di più. Niente a che vedere con le intercettazioni in cui il Cavaliere chiedeva ad Agostino Saccà di far lavorare un manipolo di attricette “per tenere su il morale del capo” o conquistare al centrodestra, tramite i favori alle ragazze, alcuni senatori del centrosinistra. No. Stavolta, per far felice Virginia, Berlusconi ha messo in moto la presidenza del Consiglio. Ha promosso atti concreti, con tanto di numeri di protocollo e stanziamenti a valere sul bilancio dello Stato. O almeno così sostiene l’ex marito di Virginia, l’agente segreto Federico Armati.

In una singolare causa contro il premier lo 007 ha depositato al tribunale dei ministri un decreto con cui la ragazza, il 20 ottobre 2003, veniva nominata da Berlusconi “esperta della presidenza del Consiglio”. E ha chiesto ai giudici di acquisirne un secondo: quello con cui Palazzo Chigi, alla vigilia delle elezioni del 2006, dopo aver licenziato dal Sisde lo stesso Armati, lo riassume per trasferirlo al Cesis, l’organismo di coordinamento tra i servizi segreti civili e militari.

Oggi l’inchiesta, in cui il Cavaliere è indagato su denuncia dell’agente segreto per abuso d’ufficio e maltrattamenti, potrebbe essere archiviata. Secondo la Procura di Roma non ci sono elementi per sostenere che Berlusconi abbia in qualche modo influito negativamente sulla carriera dello 007 o che si sia interessato delle vicende della coppia separata Sanjust-Armati, da anni in guerra per l’affidamento del loro unico figlio. L’indagine però fa sorgere altri interrogativi, tutti politici, sulle capacità di Berlusconi di separare la propria vita privata dagli affari di Stato.

Tutto inizia il 29 settembre 2003, quando il premier va in tv per illustrare il suo progetto di riforma delle pensioni. Ad annunciare il suo intervento è Virginia Sanjust, 26 anni, tre lingue parlate fluentemente, e alle spalle una famiglia di attrici (la madre è Antonellina Interlenghi) e di aristocratici romani. In quei mesi Virginia, che pure è separata, dorme spesso nella grande casa di Campo de’ Fiori che il marito ha preso in affitto dalla Banca di Roma e dove vive loro figlio.
Berlusconi appena vede Virginia in tv le invia un mazzo gigante di gardenie e rose, accompagnato da un biglietto gentile: “Un debutto storico a reti unificate evviva e complimenti”. Poi la invita a colazione a Palazzo Chigi. Dopo il pranzo con Letta e Tremonti, secondo l’esposto di Armati, il discorso scivola su soldi e lavoro. Virginia ha qualche difficoltà economica, Berlusconi però la trova professionalmente capace e bellissima. Immediatamente le annuncia l’intenzione di farla entrare tra i portavoce di Palazzo Chigi. Convoca un segretario e fa prendere gli estremi del suo curriculum. Il decreto è pronto per la firma di Letta: “Il presidente del Consiglio dei ministri… vista l’esigenza di avvalersi della collaborazione della signora Virginia Sanjust di Teulada in qualità di esperto, nell’ambito dell’ufficio stampa… decreta: è conferito l’incarico di esperto per il periodo 20 ottobre-31 dicembre 2003. Per lo svolgimento dell’incarico è attribuito un compenso annuo lordo di 36 mila euro e Iva. La relativa spesa trova copertura per euro 7 mila e 200 oltre Iva nelle disponibilità finanziarie iscritte nel capitolo 167 del bilancio”. Poi, racconta lo 007, il premier accompagna il regalo pubblico con uno privato: un bracciale di brillanti di Damiani.

I problemi nascono nel febbraio del 2004, quando ‘Il Messaggero’ scrive: “Berlusconi ha proposto a Virginia di diventare la donna immagine di Forza Italia”. Segue un’interrogazione parlamentare e una smentita. La notizia è imprecisa. Palazzo Chigi corre comunque ai ripari. Il decreto, secondo Armati, viene ritirato: un autista del Cavaliere si fa consegnare da Virginia la copia in suo possesso. L’annunciatrice, d’altro canto, non ne ha più bisogno. In Rai sta facendo carriera: è stata appena promossa a conduttrice del programma ‘Oltremoda’. E anche per lo 007 le cose si sono messe bene. Il 13 novembre 2003 il Sisde lo ha promosso. Virginia, secondo l’ex marito, in quei mesi vive un mondo da favola: vede spesso Berlusconi, riceve regali su regali (a volte in denaro), e per contraccambiare prepara collezioni di cd musicali per lui. La ragazza però ha un problema: è affascinata dal mondo della new age, frequenta guru e comunità pseudo-religiose sparse tra Asia, America e Italia.

Federico Armati non vede di buon occhio la svolta mistica dell’ex moglie, è preoccupato per il suo stato di salute e per le troppe telefonate del Cavaliere. Nega il permesso al figlio di andare con la madre in una comunità piemontese. Nel braccio di ferro però c’è una novità: Armati è sempre stato la parte forte della coppia (ha un lavoro da 4.500 euro al mese, una casa, una famiglia solida alle spalle, un padre magistrato) e ora si ritrova improvvisamente debole. La ruota gira: il 20 marzo 2006 lo 007 è trasferito dal Sisde alla Cassazione. Lo stipendio crolla a 1.700 euro al mese. Il 30 marzo 2006 deve prendere servizio alla Corte e usa i dieci giorni rimasti per reagire contro chi, forse a torto, ritiene sia il mandante del trasferimento. Il 21 e il 28 marzo incontra la moglie e le chiede di intervenire su Berlusconi perché, se non fosse rimasto ai servizi segreti, avrebbe presentato una denuncia contro di lui rivelando anche il rapporto tra il Cavaliere e la Sanjust.

Federico Armati e Virginia SanjustDel colloquio esiste una registrazione depositata agli atti. Ma a inciderla non è stato lo 007. È stata Virginia, che a caccia di prove da produrre nella causa per l’affidamento del figlio, si sarebbe mossa, secondo la denuncia di Armati, su consiglio di Nicoletta Ghedini, collega di Nicolò, il parlamentare e avvocato di Berlusconi. In quei nastri Armati grida la sua rabbia contro il Cavaliere e contro Mario Mori, il suo ex capo che lo ha cacciato dal Sisde.

Armati minaccia sfracelli legali e non è uno che scherza. Ha già denunciato il padre, procuratore generale di Perugia, per una vecchia vicenda di presunti regali ricevuti da un costruttore e per le sue intromissioni nel procedimento del Tribunale dei minori sull’affidamento del bambino. Quando lo 007 pone a Virginia l’ultimatum: “Tutto deve essere fatto entro giovedì 30 marzo perché altrimenti denuncio tutto”,Berlusconi si rabbuia. O almeno così racconterà l’annunciatrice in un drammatico interrogatorio davanti ai magistrati.

Il pm Olga Capasso, in una richiesta di archiviazione di un altro procedimento questa volta contro Armati, nato dalle denuncie della ex moglie, riporta così il racconto della donna: “A telefonare alla Sanjust era stato lo stesso Berlusconi molto preoccupato che la sua relazione (…) e i favori che aveva fatto all’Armati divenissero di dominio pubblico”. La telefonata con Berlusconi risalirebbe al 23 marzo, cinque giorni dopo c’è il secondo incontro e la seconda registrazione. L’agente è furioso e “chiede con insistenza alla moglie se si è data da fare per avere un contatto con Berlusconi”. Parallelamente Armati cerca un canale con alcuni manager Mediaset come Nicolò Querci. A tutti dice: “Entro il 30”.

A 24 ore dallo scadere dell’ultimatum la questione si sistema. “Nella mattinata del 29 marzo 2006”, scrive Armati, “sono stato convocato dal capo del personale del Sisde il quale mi rendeva noto che era stata richiesta la mia professionalità al Cesis”. Così il 29 marzo 2006 con il decreto basato sulla nota Cesis 4310- c/16359 viene revocato il trasferimento alla Cassazione. Poi il primo aprile del 2006 con un’altra nota Cesis (4310-16935) si dispone la nuova assegnazione al Cesis stesso. Lo stipendio di Armati è salvo. L’onore di Berlusconi anche. Ma quello delle istituzioni? Come si giustifica la retromarcia?

L’avvocato di Virginia Sanjust, Domenico De Simone, scrive in una denuncia: “Armati ha preteso la revoca del trasferimento dal Sisde e poi ha ottenuto la chiamata dal Cesis”, “minacciando il danno ingiusto di propalare la falsa rivelazione della relazione sessuale della signora Sanjust con il dottor Silvio Berlusconi”. Per l’avvocato, “è uno scandalo anche se artatamente costruito fondato su elementi in parte veri perché è innegabile il rapporto di amicizia tra Sanjust e Berlusconi”.

Per corroborare le sue accuse contro il Cavaliere, Armati elenca una serie di circostanze che dimostrerebbero i rapporti con l’ex moglie. A partire dalla strana storia della sua casa di Campo de’ Fiori, dove lo 007 viveva dal 1998. Quando la proprietà vende, lui non ha i soldi per acquistare. La casa finisce a un produttore americano, Stephen Joel Brown, e Armati deve lasciarla. Pochi mesi dopo Virginia si presenta da Brown dicendo che conosce dei milanesi che cercano una casa con cinque finestre su Campo de’ Fiori. Brown capisce cosa sta accadendo e spara: o mi date 2 milioni e e 250 mila più Iva (l’aveva pagata un milione e 50) o non vendo.
(10 luglio 2008)

Il sì è immediato. A comprare è Salvatore Sciascia, ex responsabile fiscale Fininvest, condannato per le mazzette alla Finanza e oggi onorevole. In sua rappresentanza stipula il contratto Francesco Magnano, geometra di fiducia di Berlusconi. Subito dopo l’acquisto l’appartamento passa nella disponibilità di Virginia che lo lascerà solo pochi mesi fa.

I rapporti tra Berlusconi e Virginia Sanjust, secondo la denuncia, continuano almeno fino all’estate scorsa. Il marito lo scopre per caso, lui dice, quando trova una sacca abbandonata dalla moglie nel giardino. All’interno ci sono due cuccioli di cane e un estratto del conto corrente. Tra un versamento e un assegno in data 14 giugno 2007 risulta un bonifico di 50 mila euro.

‘L’espresso’ ha visionato il documento, senza però riuscire a verificarne l’autenticità. L’ordinante è: ‘Berlusconi Silvio’. La causale: ‘Bonifico prestito infruttifero’. Per la Procura di Roma tutte queste carte, in ogni caso, non dimostrano “che il presidente del Consiglio abbia intenzionalmente recato danno a terzi”, né che fosse in conflitto di interessi quando Palazzo Chigi ha rimosso e ripescato il marito-rivale della sua amica.

L’argomentazione del pm Roberto Felici è che, “se fosse vera l’ipotesi, non si comprenderebbe il motivo per il quale a distanza di un mese la stessa autorità abbia ricollocato Armati in una posizione sostanzialmente analoga, previa revoca del precedente decreto”. Ora la parola passa al Tribunale dei ministri e al Copasir, l’organo di controllo sui servizi segreti presieduto da Francesco Rutelli. Il comitato ha già ricevuto l’incartamento e potrebbe sentire presto lo 007. Armati lo ha chiesto. Ancora non ha avuto risposta
(ESPRESSO 10 luglio 2008)

Annunci

3 Risposte to “Decreto Sanjust:gioielli, inviti, regali in denaro. E una nomina a Palazzo Chigi”

  1. c6postit Says:

    QUESTO ARTICOLO è STATO SCELTO PER LA PUNTATA DI POST-IT DEL 11 LUGLIO.. in diretta alle 19 su c6.tv (la registrazione la troverete poi su c6postit.blogspot )

    Grazie per l’interessante articolo.

    Aspettiamo tuoi appunti e segnalazioni su altri articoli interessanti.!

  2. Decreto Sanjust 2: archiviazione per Berlusconi « Wildgreta Politics: elezioni 2008, politica,programmi Says:

    […] Decreto Sanjust:gioielli, inviti, regali in denaro. E una nomina a Palazzo Chigi Pubblicato in cronaca. Tag: 4 febbraio 2009, agente sisde, archiviazione, berlusconi, decreto sanjust, ex marito sanjust, il premier e la valletta, mobbing, virginia sanjust. […]


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: