Intercettazioni danno il colpo di grazia: Veronica e Silvio, per l’addio manca solo la divisione dell’eredità.

DA DAGOSPIA / C’ERAVAMO TANTO AMATI…

Il Cavaliere vorrebbe assegnare il 50% del patrimonio a Piersilvio e Marina, il 50% ai tre figli avuti dalla Lario. Veronica vuole che ognuno dei figli di Berlusconi abbia il 20% del patrimonio: così Luigi, Barbara ed Eleonora arriverebbero al 60%. E le intercettazioni osé mai uscite (sinora) potrebbero giocare a favore della first lady

Roma, 6 luglio 2008 – Lo scandalo intercettazioni rischia di travolgere definitivamente anche il matrimonio del premier. Ecco come il noto sito di gossip Dagospia racconta gli ultimi retroscena:E torniamo al silenzio di Veronica, di cui Dagospia è stato il primo a scriverne. Ora va da sé che ciò che scriviamo sono solo indiscrezioni di cui non abbiamo nessuna conferma ma le fonti son ben autorevoli.

Quindi, la bomba: Lady Lario, appena sbarcata alla Malpensa, avrebbe contattato i suoi legali. Infatti, sotto il primo strato di orgoglio ferito di Veronica batte sempre la ferita della divisione dell’impero berlusconiano. Secondo gli “addetti ai livori”, in parole povere, il reale motivo della crisi eterna tra Silvio e la moglie avrebbe origine dalla diversità di opinione sul frazionamento del patrimonio billionaire tra i 5 figli.

Ora il frutto di primo letto della carica fecondativa del Cavaliere sono Marina (capo della Mondadori) e Piersilvio (capo di Mediaset), quelli sfornati dai lombi della Lario sono invece tre: Luigi, Barbara ed Eleonora. Che per ora, vista anche l’età, non ricoprono nulla di importante se non il ruolo di consigliere.

Ora se la matematica non è un’opinione si prende il montepremi dei sudori del Cav infojato e lo si divide per 5: 20% ciascheduno. Facile, no? Invece, qui sta il casino: dividendo così i tre pargoli di Veronica avrebbero in mano il 60% dell’impero, ergo la maggioranza e Silvio non lo trova opportuno, per non dire ingiusto. Lui vuole dividere a metà: 50% a Marina e Piersilvio e l’altra metà ai tre pargoli di secondo letto. Ma da questo orecchio Veronica non ci sente.

Certo, con una separazione per colpa, la situazione si ribalterebbe a suo favore, e con le chiacchiere hard-core di Silvio sarebbe una passeggiata. Ma quelle maledette intercettazione non intendono uscire e una separazione consensuale porterebbe solo a un accordo famigliare (50% e 50%). Salvo errori, orrori e omissioni, così raccontano.

Quotidiano.net 6 luglio 2008

Annunci

Una Risposta to “Intercettazioni danno il colpo di grazia: Veronica e Silvio, per l’addio manca solo la divisione dell’eredità.”


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: