E poi lo chiamarono il Magnaccia. Il senso di ciò che è “fine”

di Wildgreta

Chiedo scusa a Terence Hill per aver accostato la serie di cult movie degli anni 70 Trinità, ad uno dei momenti più bui della nostra Repubblica. Uno di quei momenti che molti di noi non avrebbero mai voluto vivere. Certo che, se alla democrazia si preferisse la dittatura, allora l’Italia di oggi sarebbe il posto giusto dove vivere. Non possiamo però accontentarci di esprimere a parole il nostro dissenso verso tutti gli ultimi provvedimenti del governo BERLUSCONI 4, il cui premier è stato definito da Di Pietro, dopo la pubblicazione delle intercettazioni, “magnaccia”. Definizione maleducata, dice qualcuno del PD e non solo. La mia domanda, allora,  è:” cosa ha fatto di educato Berlusconi in questi due mesi? Dove, non avrebbe toccato abissi di volgarità l’ex cantante travestito da statista? E’ forse “fine” prendere le impronte ai bimbi Rom? E’ fine scomodare l’esercito per difendersi dai cittadini campani che hanno visto i loro cari ammalarsi e morire di spazzatura? E’ fine bloccare 100.000 processi? E’ fine organizzare vertici istituzionali  a casa propria? E’ fine usare il parlamento  a proprio uso e consumo, mentre gran parte degli italiani non riuscirà ad approfittare neppure dei saldi? E’ forse fine avere un alleato che minaccia di estrarrei fucili se non verrà accontentato?  E’ fine bloccare le intercettazioni anche se ritenute indispensabili per tante indagini? E’ fine riempire il parlamento dei propri avvocati? E’ fine far eleggere  tanti indagati e condannati? E’ fine scomodare Robin Hood, per schedare i poveri? Ma, soprattutto, è fine avere un premier come Berlusconi?

E allora, non limitiamoci a parlare, ma aderiamo in massa alla manifestazione dell’8 luglio a piazza Navona alle ore 18 facendo sentire la nostra vicinanza all’unica opposizione che è rimasta in campo.Mentre il PD riflette e la sinistra si riorganizza.  Pubblicizziamo la manifestazione sul web, ma soprattutto partecipiamo tutti. 

Annunci

3 Risposte to “E poi lo chiamarono il Magnaccia. Il senso di ciò che è “fine””

  1. sapo Says:

    Non impazzisco per Di Pietro,non posso però non sostenerlo e le ragioni sono ampiamente esposte nell’articolo;per quanto riguarda la Finocchiaro che ritenevo una persona degna di stima,dopo le sue prese di posizione nei casi,Travaglio Schifano prima Di Pietro berlusca ora;vattene a casa!Quì stiamo affogando e il political correct sai dove dobbiamo metterlo.

  2. berengario42 Says:

    Siamo nella merda.
    Col berluska… se tutto va bene siamo rovinati.


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: