Il morso del Caimano e la sconfitta agli Europei

 

 di Wildgreta

Se leggerete questo importantissimo articolo di Curzio Maltese, capirete perchè, stasera, qualcuno in rete, certamente soffrendo, ha detto che la vittoria della Spagna sull’Italia agli Europei, è stata la vittora di Zapatero su Berlusconi. In fondo, l’idea che Berlusconi includesse fra tutti i successi degli ultimi due mesi, anche una vittoria della Nazionale, sarebbe stato troppo per quella parte di italiani democratici che vedono scomparire giorno per giorno, la democrazia dal nostro paese. L’antipatia che ispira attualmente il nostro paese e di cui parla Curzio Maltese, è anche quella che fa dire ad alcuni di noi, tifosi depressi per la sconfitta, “In fondo la Spagna ha meritato di vincere, perchè è migliore di noi”

Il morso del Caimano

di CURZIO MALTESE

È un po’ ingenuo, anzi molto, stupirsi che Berlusconi sia tornato Caimano. Se esiste una persona fedele a se stessa, oltre ogni umana tentazione di dubbio o di noia, questa è il Cavaliere. Era così già molto prima della discesa in politica, con la sua naturale carica eversiva, il paternalismo autoritario, l’amore per la scorciatoia demagogica e il disprezzo irridente per ogni contropotere democratico, a cominciare dalla magistratura e dal giornalismo indipendenti, l’insofferenza per le regole costituzionali, appresa alla scuola della P2.

Il problema non è mai stato quanto e come possa cambiare Berlusconi, che non cambia mai. Piuttosto quanto e come è cambiata l’Italia, che in questi quindici anni è cambiata moltissimo. In parte grazie all’enorme potere mediatico del premier. Leggi il seguito di questo post »

Berlusconi ha paura di finire in galera, dice Bossi

ROMA – Preoccupazione per l’interruzione del dialogo con l’opposizione e una frecciata a Berlusconi, “ossessionato” dai giudici e timoroso di finire in carcere. E’ un Umberto Bossi preoccupato quello che commenta su La Repubblica le ultime vince politiche italiane.

“È un male – ha detto il leader della Lega Nord – che si sia strappata la tela del dialogo con l’opposizione. Ed è un grosso rischio, soprattutto adesso che si deve votare il federalismo. Non vorrei che, con il clima che si è creato – e non certo per colpa della Lega – dall’altra parte ci mettessero il bastone tra le ruote, che facessero ostruzionismo sulla cosa alla quale teniamo più di tutto”.

“Sui magistrati – ha detto Bossi – Berlusconi ha ragione. Il problema è che lui poi esagera un tantino, è troppo ossessionato da queste cose, ha troppa paura di finire in galera. Mandassero me in galera, se vogliono, così la gente ha una buona ragione per fare la rivoluzione”. Leggi il seguito di questo post »

Stalking: quel decreto che non aiuta le donne

Stalking, quattro anni di cella a chi molesta

di Maria Novella Oppo

Mara Carfagna, sforzandosi in maniera commovente di fare la faccia da ministro, ha annunciato ai tg il disegno di legge sul reato di stalking, che in italiano significa molestie. E ha anche promesso che, per questo tipo di reato, le intercettazioni saranno consentite. Ma ha tralasciato di informarci (doveva farlo il tg!) del fatto che lo stesso reato poteva essere introdotto molto più efficacemente all’interno del decreto-sicurezza, come proponevano le opposizioni. Leggi il seguito di questo post »

Rifiuti, Bertolaso: la discarica di Chiaiano si fara’ “a regola d’arte”

Politica 
Domani il tavolo tecnico in Prefettura per decidere le modalita’ di realizzazione del sito

L’apertura entro tre mesi, poi via alla raccolta differenziata a Napoli Leggi il seguito di questo post »

Chiaiano:La piazza non si arrende, no alla discarica

di Francesco Tedesco

NAPOLI – Non si arrendono i comitati che si oppongono alla discarica di Chiaiano. Duecento persone attendono in piazza la conclusione del vertice in prefettura con Bertolaso, e malgrado gli impegni e le rassicurazioni del sottosegretario si intende continuare la lotta. “Siamo pronti a difendere la cava con ogni mezzo”, insiste Pietro Rinaldi, uno dei leader dei no global che partecipano alla protesta. Leggi il seguito di questo post »

Rifiuti: continua presidio a Chiaiano, maxischermo per la nazionale

22 Giugno 2008, 22:01

 

rifiuti.jpg

Cronache – NAPOLI – La nazionale di calcio gioca per tutti, anche per i manifestanti di Chiaiano. Un maxischermo è stato allestito di fronte alla cava, dove sorgerà la discarica, per consentire ai dimostranti di seguire la partita Italia-Spagna senza lasciare il presidio. Al termine dell’incontro di oggi con le istituzioni locali, il sottosegretario Bertolaso ha annunciato che la discarica, come previsto dal decreto del governo, si farà. (Agr)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: