Rifiuti: scontro sul decreto in rivolta 72 PM e l’ufficio del GIP

L’EMERGENZA AMBIENTALE
La nuova Superprocura e il tribunale collegiale al centro della polemica Raffica di ricorsi in vista

LEANDRO DEL GAUDIO Dieci organi collegiali formati da magistrati della sezione gip. Eccolo il tribunale regionale dell’ambiente, secondo quanto stabilito dal presidente del Tribunale di Napoli Carlo Alemi, sulla scorta del decreto governativo annunciato a Napoli dal premier Silvio Berlusconi. Una riorganizzazione, quella del presidente Alemi, che non piace ai gip napoletani, da tempo in attesa di nuovi innesti, specie sul fronte del personale amministrativo. La rivolta dei gip è solo all’inizio e si registra nelle stesse ore in cui 72 dei 110 pm napoletani, più tre aggiunti, indirizzano un durissimo documento al Csm: il decreto sui rifiuti che istituisce una superprura è incostituzionale, è in sintesi il ragionamento dei pm, al termine di un confronto chiesto dal sostituto Giuseppe Narducci. Leggi il seguito di questo post »

«In bagno». «In missione per Silvio». Le «giustificazioni» dei cento assenti

Santo Versace (PDL)

Politica DOPO LA CADUTA
Mondello: ero stanca per la campagna elettorale. Versace: in Russia, aiuto il sistema Paese

ROMA – «Fannullone io? Non scherziamo, ragazzi! Sto lavorando per tutti voi, per promuovere la mia azienda e il made in Italy nel mondo». Non potrebbe farlo dal suo scranno in Parlamento, onorevole Santo Versace? «Ho comunicato per iscritto al capogruppo del Pdl il mio viaggio a Mosca per presentare la torre di 52 piani che sorgerà a Panama, un grattacielo da cento milioni tutto arredato Versace ». E quindi non si sente un peone-fannullone, lei. «I fannulloni alla Camera sono quelli che presentano certi emendamenti. E poi io a questa storia ci credo poco, cento deputati assenti sono un segnale politico». Leggi il seguito di questo post »

Rifiuti, audizione Bertolaso alla Camera:”La situazione è drammatica”

Rifiuti: Berlusconi domani a Napoli per un vertice in prefettura
di Nicoletta Cottone

Silvio Berlusconi domani sarà a Napoli per l’emergenza rifiuti. Insieme al sottosegretario all’emergenza rifiuti nella regione Campania Guido Bertolaso, incontrerà alle 15 in Prefettura il presidente della Regione Campania, i prefetti, i presidenti delle 5 province e i sindaci dei capoluoghi interessati all’emergenza. Poi presiederà un vertice con le Forze dell’ordine, i Vigili del fuoco e alcuni rappresentanti delle Forza armate. Alle riunioni parteciperanno il prefetto Gianni De Gennaro, il prefetto di Napoli Alessandro Pansa e il generale del Comando logistico del Sud Italia Franco Giannini. Leggi il seguito di questo post »

Rifiuti/ arresti, la Procura: avevamo chiesto le misure quattro mesi fa

La Procura: avevamo chiesto le misure quattro mesi fa
GIUSEPPE CRIMALDI Sceglie la linea del «low profile» il procuratore Giovandomenico Lepore. Nel giorno che segna l’ennesimo colpo di scena e che aggiunge un nuovo tassello al già complesso mosaico delle inchieste sul versante dell’emergenza rifiuti, il capo dell’ufficio inquirente spiazza i giornalisti. Tutti si sarebbero attesi la convocazione di una conferenza stampa, invece la diffusione delle notizie viene affidata ad un comunicato firmato dallo stesso Lepore. «In effetti – spiega il procuratore – questa operazione e questo provvedimento stanno a dimostrare ancora che l’azione giudiziaria è del tutto autonoma, controlla quello che stanno facendo i funzionari e i commissari all’emergenza rifiuti».

Leggi il seguito di questo post »

Il Commissariato per i rifiuti: tutti gli indagati di oggi e di ieri

CHI SONO

Dirigenti, quadri tecnici, funzionari delle amministrazioni locali sono finiti nell’inchiesta.Provvedimento restrittivi anche per Massimo Cortese, responsabile gestione dei cdr campani. Ai domiciliari anche Vito Fimiani, a lungo responsabile del cdr di Giugliano.I provvedimenti sono stati notificati, tra gli altri, a Sergio Asprone, responsabile gestione impianti Fibe; Giuseppe Iavazzo, dell’Ufficio flussi del commissariato straordinario rifiuti; Giuseppina Marra, funzionario della Provincia di Caserta; Ernesto Picarone, responsabile ambiente e ingegneria di Fibe e Fisia Italimpianti; Giovanni De Laurentiis responsabile operatore di Fisia Italimpianti; Angelo Pelliccia dirigente della Fibe e della Fibe Campania; Filippo Rallo responsabile per i cdr Campania della Fisia; Dino Di Battista, responsabile delle discariche e dei siti stoccaggio della Fibe. Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: