Fiducia: dichiarazione di voto Antonio Di Pietro (video)

Il video

Fiducia al Governo: Dichiarazione di voto di Antonio Di Pietro il 14 maggio 2008.

VOTO DI SCAMBIO REGIONALI APRILE: SIRACUSA, PERQUISITI COMITATI MPA

(AGI) – Siracusa, 14 mag. – Un’inchiesta per voto di scambio e’ stata aperta dalla Procura della Repubblica di Siracusa in relazione alle regionali di aprile. Leggi il seguito di questo post »

NASCITA-TRAVAGLIO E PARTO… AGCOM

di Wildgreta

Nasce il problema Travaglio e oggi l’Agcom partorisce l’istruttoria. Dal canto suo, Cappon dice che una eventuale multa la pagherà Travaglio, ovvero Travaglio risarcirà i danni causati da Travaglio. E qualora questi danni fossero troppo onerosi per un giornalista? Bè,  potrebbe risarcirli la Famiglia Addams, visto che per Calderoli  Travaglio e gli Addams  sono la stessa cosa. 

Resta il fatto che, da alcuni giorni, un gruppo abbastanza ristretto di persone, si fa carico di un problema che non esiste. Primo: il pubblico sa distinguere una notizia da un insulto gratuito, non ha bisogno dei “Tutor”, quindi a cosa servono tutti questi interventi della dirigenza Rai? Chi deve difendere  e da cosa, la Rai? Deve difendere il pubblico dai “cattivi giornalisti“o Schifani dai “cattivi in genere”? Credo che il Presidente del Senato possa benissimo difendersi da solo, visto che ha querelato Travaglio. Mi domando come mai sia passata inosservata la sequela di insulti rifilata da Sgarbi a Travaglio, condita naturalmente da numerose parolacce che così poco si addicono al servizio pubblico. Sgarbi ha trasformato una parte della trasmissione Anno Zero in una osteria di quart’ordine e a Cappon non è importato nulla, all’AGCOM neppure e tantomeno a D’Avanzo (mi pare abbia preso un po’ troppo a cuore la questione). Quindi, chiunque può andare in televisione e insultare con parolacce chiunque? E’ questo il messaggio? O non si può insultare nessuno,  a parte Travaglio che, anzi, si deve  massacrare per aver riproposto fatti già noti  sugli ex soci del Presidente del Senato? Ha aggiunto qualcosa di offensivo con la frase contenente “vermi, lombrichi e muffa”? Se un giudice riterrà questi aggettivi oltraggiosi, Travaglio ne pagherà le conseguenze. Ma la Rai che c’entra? Era meglio continuare a disquisire sul “riporto”  che Berlusconi ha fatto eliminare a Schifani? Nella prossima puntata di Anno Zero si dovrà  parlare del bigliettino di Berlusconi a Nunzia e Gabri? Ma sì, forse è la cosa migliore. Da domani, la Rai cambi oggetto sociale e  da Servizio Pubblico, diventi un Beauty Center,  così avremo solo innocui pettegolezzi con buona pace di D’Avanzo,  Cappon e delle tante figure minori inseritesi nella querelle per farsi un po’ di pubblicità. Leggi il seguito di questo post »

Il governo ottiene la fiducia alla Camera:355 voti a favore


I voti contrari sono stati 275. Un deputato, Riccardo Merlo (eletto all’estero) si è astenuto.

Casini: “Nemmeno De Gasperi ha avuto il potere che lei ha adesso, ne faccia buon uso”.

LE DICHIARAZIONI ALLA CAMERA SUL VOTO DI FIDUCIA

VELTRONI: OPPOSIZIONE DEMOCRATICA PER PAESE UNITO
“Noi faremo un’opposizione forte e responsabile, avanzeremo proposte e avremo un’agenda di priorità, convergeremo se saremo d’accordo e dissentiremo se non saremo d’accordo. Faremo un’opposizione democratica di un paese unito, quell’unità indicata dal presidente Giorgio Napolitano”. Leggi il seguito di questo post »

In aula la gaffe di Fini con Di Pietro:”Interruzioni? Dipende cosa si dice”

Botta e risposta a Montecitorio durante le dichiarazioni sulla fiducia
L’ex pm, interrotto, si appella al presidente. E la risposta scatena la polemica

ROMA – “Presidente, mi interrompono”. “E’ naturale, e poi dipende da cosa si dice…”. Botta e risposta, in aula, tra Antonio Di Pietro e Gianfranco Fini. E prima polemica per il neopresidente della Camera.

Leggi il seguito di questo post »

Berlusconi chiede la fiducia. Il discorso completo originale

IL DISCORSO COMPLETO INTEGRALE

Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: