Arrestati gli ultimi due picchiatori di Nicola

Arrestati gli ultimi due picchiatori di Nicola

 

Il luogo dell'aggressione a Nicola Tommasoli
Il luogo dell’aggressione a Nicola Tommasoli

Milano, 6 maggio 2008

Hanno fatto tappa in Austria, in Germania e successivamente in Inghilterra Federico Perini 20 anni e Nicolo’ Veneri, 19 anni, gli ultimi due giovani del gruppo ricercati  e accusati di aver picchiato a morte Nicola Tommasoli a Verona. I due sarebbero fuggiti dopo l’episodio a bordo di un’automobile diretti a Innsbruck, per poi raggiungere successivamente Monaco di Baviera. Di li’ avrebbero preso un aereo diretto a Londra. A quel punto, sottoposti anche alla pressione della Digos che era ormai sulle loro tracce, si sono convinti a rientrare in Italia con un volo Ryanair che e’ atterrato ieri sera alle 23.40 all’aeroporto di Orio Al Serio (Bergamo). E’ li’, che i due, giunti in Italia, sono stati presi in consegna dal personale della questura di Verona.

Una volta a Verona, Perini e Veneri saranno sentiti dal pm che ha coordinato l’inchiesta sulla tragica vicenda che, dopo cinque giorni di agonia, si è conclusa con la morte ieri pomeriggio del disegnatore industriale nell’ospedale di Verona.

Le indagini, anche grazie alla visione delle immagini registrate di alcune telecamere presenti nella zona del pestaggio, si erano sin dai primi momenti indirizzate verso alcuni giovani simpatizzanti della destra estrema.

Molte scuole veronesi si sonofermate questa mattina per ricordare Nicola Tommasoli, il ragazzo picchiato a morte in pieno centro la notte del primo maggio da una banda di teppisti di estrema destra.

In alcuni istituti superiori gli studenti sono rimasti fuori dalle aule in segno di lutto, poi si sono riuniti in assemblea per discutere del fenomeno della violenza tra i giovani. Unanime la condanna, ma anche il netto rifiuto dell’etichetta di citta’ fascista dato a Verona dopo la brutale aggressione.
Sconcerto e sgomento al liceo Classico “Maffei”, la scuola frequentata da Raffaele Dalle Donne, il primo ragazzo a costituirsi ammettendo di avere partecipato al pestaggio di Tommasoli: le idee politiche di “Raffa” erano note a scuola, ma non avevano mai creato problemi.

Rai News 6 maggio 2008

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: