Elezioni romane, i commenti della stampa internazionale

Sulle prime pagine il clamoroso risultato
di Simone ChiaramonteLE MONDE (Francia): La sinistra italiana perde il Comune di Roma . Campagna dominata dal tema della sicurezza. Due stupri commessi la settimana scorsa a Milano e Roma da parte di un egiziano ed un romeno hanno contribuito ad esacerbare la campagna elettorale. Alemanno ha promesso l’espulsione di 20.000 immigrati clandestini, Rutelli ha proposto di distribuire alle donne braccialetti per allertare la polizia in caso di pericolo. La sinistra radicale dal suo canto aveva chiesto la mobilitazione de suo elettorato contro l’elezione di un “sindaco fascista” e contro “il ritorno della marea nera”.

LE FIGARO (Francia):Roma passa a destra. Dopo 15 anni nelle mani della sinistra, il Comune va a l’ex neofascista Gianni Alemanno. Come temevano gli stati maggiori dei partiti, in particolare della sinistra che ne ha più patito, l’affluenza ha registrato un forte calo: 63% contro il 73,5% del primo turno. Numerosi i romani che hanno disertato approfittando di un week end assolato.

EL PAIS (Spagna): La destra recupera Roma. Alemanno ha promesso di essere il sindaco di tutti, “cade un sistema di potere, vince la città”, ha assicurato. Alemanno si è formato con gli ideali del neofascismo ed è stato ministro dell’Agricoltura nel secondo governo Berlusconi. La capitale italiana è stata governata dalla sinistra per la maggior parte degli ultimi 30 anni e ininterrottamente dal 1993.

EL MUNDO (Spagna): Berlusconi chiude il suo trionfo elettorale con l’apoteosi del Comune di Roma. La vittoria è una sorpresa, visto che al primo turno il candidato del Pd Francesco Rutelli aveva ottenuto un margine di 5 punti su Alemanno. La destra e la Democrazia Cristiana persero il Comune nel 1989, quando Franco Carraro divenne il primo sindaco socialista di Roma. Alemanno ha cominciato la sua carriera politica nel fronte giovanile dell’Msi, partito neofascista di cui arrivò ad essere segretario nazionale. Nel 1990 ottenne un posto nel governo regionale del Lazio, nel 1994 ha seduto in Parlamento, così come nel 1996 e dal 2001 al 2006. Nonostante i toni moderati di Alleanza Nazionale, Alemanno continuò a portare una croce celtica al collo che mostrò in una tv durante la campagna elettorale del 2006.

THE IRISH TIMES (Irlanda): La destra è in testa nei risultati del voto a Roma. Un alleato del futuro Primo Ministro Berlusconi sarà il prossimo sindaco di Roma. I conservatori in carica per la prima volta dal 1943 dopo il fascismo. Nonostante l’abbandono delle antiche radici, Mr. Alemanno è stato contestato per aver indossato il simbolo celtico che una legge del 1993 compara alla svastica nazista. I commentatori dicono che il risultato romano potrebbe gettare il centro-sinistra nel disordine. Roma attrae milioni di turisti ogni anno ma i residenti ed i visitatori si lamentano per il traffico caotico, trasporti pubblici scarsi, buche stradali e strade pericolose, alti costi abitativi, degrado delle periferie e reati commessi dagli immigrati.

COTIDIANUL (Romania): I romani scelgono l’estrema destra. Gianni Alemanno è riuscito a recuperare la distanza del primo turno con un discorso contro l’immigrazione. In campagna elettorale Alemanno ha proposto 20.000 espulsioni, Rutelli un braccialetto elettronico, che l’avversario ha bollato come “un nuovo burqa”. Il discorso sicurezza è stato duramente ripreso dopo l’aggressione di Ioan Rus, caso molto simile a quello Romulus Mailat, romeno che ha violentato e poi ucciso una donna.

THE TIMES (Inghilterra): Il comico Beppe Grillo può decidere l’esito delle elezioni a Roma (articolo pubblicato oggi, prima dei risultati). La chiave di volta il tema sicurezza. Alemanno ha accusato il centro-sinistra di prestare attenzione solo ai festivals e agli altri eventi culturali, dimenticando il crimine proveniente dall’Europa dell’est. Rutelli ha detto che Alemanno simpatizza con i gruppi estremisti e con l’antiromana Lega Nord. L’esito dell’elezione potrebbe dipendere dalla scelta degli elettori del movimento antipolitico “Amici di Beppe Grillo”, che al primo turno ha ottenuto il 2,7%.

Corriere.it 28 aprile 2008

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: