Elezioni, Pedica IDV: 70 parlamentari sgraditi

di Stefano Pedica

Abbiamo terminato una campagna elettorale lunga e faticosa ma siamo soddisfatti. Sono stato eletto senatore, e per questo ringrazio tutti i centotrentamila elettori del Lazio.

Come Italia dei Valori ci dobbiamo impegnare ad abbattere ancora di più i costi della politica. Vogliamo che venga finalmente eliminato il vitalizio ai politici e che sia trasformato in un fondo di solidarietà. Dobbiamo fare in modo che questo fondo sia costituito non solo dai vitalizi dei Parlamentari, ma anche da quello dei Consiglieri regionali, dato che questi ne hanno diritto anche con un giorno solo di lavoro. Ecco, non dobbiamo più permettere simili privilegi, e questo per rispetto a voi che, dopo trentaquattro anni, potreste perdere il lavoro  senza godere di quell’anno in più di contribuzione. Ecco, proprio per questo, proprio per dare un segnale di continuità, lotteremo per eliminare una cosa aberrante e vergognosa: il vitalizio di deputati, senatori o un consiglieri che svolgono un servizio per due, tre o cinque anni. Quel servizio non deve essere pagato a vita, ma deve essere il nostro servizio che deve essere espresso grazie al vostro voto.  Noi dobbiamo tutelare voi, non aiutare i parlamentari a continuare ad essere dei privilegiati. Allora, sì al fondo di solidarietà per quelle persone che rimangono vedove, per quelle persone che muoiono nei cantieri, per le vittime degli incidenti stradali,  per le vittime del terrorismo. E’ lì che dovranno andare a finire quei soldi, perché solo così si potranno eliminare i costi inutili della politica. Noi riusciremo ad eliminarli,  perché questo è il mio impegno e sicuramente è l’impegno del Partito.

C’è da rilevare un’ultima cosa, la più vergognosa e anche quella che temevo di più: con questo sistema elettorale era probabile che ritrovassimo in Parlamento i condannati e i rinviati a giudizio.Purtroppo questo si è verificato, e così in parlamento (sia alla camera che al senato) Ce ne sono settanta, sia di destra che di sinistra. Io voglio parlare con quelle persone per sentire dalla loro voce qual è il messaggio che intendono dare. Vorrei capire se il loro messaggio è, “io ho fatto questi errori, ho cominciato a delinquere, ho cominciato ad operare in modo illegale e la risposta è che mi hanno eletto in Parlamento”. Ebbene, se è così, non dobbiamo permetterlo. Questa sarà l’ultima battaglia, quella più feroce: togliere finalmente tutti i condannati dal Parlamento. Chiamerò questi signori, uno ad uno, e chiederò loro se sono consapevoli del messaggio che hanno lanciato alla gente facendosi eleggere. E’ un inganno? Allora, su questo dobbiamo fare leva per far capire a tutti che l’Italia dei Valori esiste e che vogliamo un’Italia pulita, ma la vogliamo tutti insieme. Dobbiamo combattere questi signori, perché rappresentano un esempio negativo per gli elettori, che possono pensare: “se lo fanno loro che sono seduti lì, allora posso farlo anch’io”. Non dobbiamo più permetterlo. Questa sarà la nostra battaglia. Questa sarà la vostra battaglia.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: